• Google+
  • Commenta
8 giugno 2015

Imu 2015 prima e seconda casa e terreni agricoli: scadenze e calcolo

Imu 2015 prima e seconda casa

Imu 2015, tutto ciò che c’è da sapere sulle tasse prima casa e seconda casa e sull’Imu terreni agricoli, date, scadenze, calcolo, dove e come si paga: i consigli dell’esperto

Imu 2015 prima e seconda casa

Imu 2015 prima e seconda casa

Il pagamento dell’Imu 2015 riguarda, come stabilito nel 2013, tutti quei cittadini che hanno degli immobili oltre la prima casa: dunque, si tratta di una tassa sulla seconda casa e altre eventuali proprietà, tra questi anche i garage, box.

L’Imu non riguarda la prima casa, per l’abitazione principale c’è la Tasi, quindi si parla di Imu seconda casa, cerchiamo di capire come funziona, scadenza e  pagamento.

Le eccezioni, dirette a chi non paga l’Imu, sono per i proprietari di abitazioni di tipo signorile, ville, castelli e palazzi con valore storico, anche se risultano essere prima casa. Questi ultimi potranno richiedere un’esenzione di 200 euro prevista dai comuni.

La questione è differente per quanto riguarda Imu e terreni agricoli. L’eccezione è sicuramente rappresentata dai terreni agricoli con valore inferiore a 6000 € posseduti da coltivatori diretti, non soggetti a Imu. Per quanto riguarda gli altri terreni agricoli, se considerati montani possono essere soggetti a detrazioni, ma la situazione varia da terreno a terreno.

Se si è in fitto, dunque s è inquilini presso una proprietà non vostra, spetta al proprietario pagare l’Imu.

L’Imu, la tassa sulla seconda casa, varia da comune a comune, di conseguenza l’Imu di Milano sarà differente da quella di Roma, Napoli, Ancona, Torino, Firenze, Padova e così via. Come vedremo, il calcolo Imu sarà influenzato da fattori molto variabili.

Se avete dubbi su quando si paga l’Imu 2015, le date da tenere a mente sono due. Prima di tutto, è bene precisare che l’Imu può essere pagata in una sola soluzione, entro il 16 giugno, oppure in una parte entro il 16 giugno e un’altra entro il 16 dicembre. In caso si voglia pagare in due rate, le scadenze Imu sono ugualmente 16 giugno e 16 dicembre.

Il termine di presentazione per la dichiarazione Imu è invece fissato per tutti al 30 giugno. I dati dichiarati saranno registrati per l’anno successivo a quello in cui si è acquistato l’immobile in questione. Se ad esempio acquistate un immobile in questo periodo, i dati per l’Imu andranno presentati entro il 30 giugno 2016. Anche in questo caso bisogna fare molta attenzione a quanto stabilito da ogni comune, ognuno ha le sue modalità di presentazione e consegna della dichiarazione.

Calcolo Imu 2015 prima e seconda casa: modalità di pagamento e scadenza entro quando pagare

Il calcolo della somma dell’Imu 2015 è complesso ma non impossibile, soprattutto se si hanno tutti i dati a disposizione, che sono i seguenti:

Per capire quanto si paga di Imu 2015 bisogna rivalutare del 5% la rendita catastale e moltiplicarla per 160.

Per pagare l’Imu 2015 su prima e seconda casa bisogna compilare il modello F24 e procedere al pagamento 

  • Online, tramite il sito delle Agenzie delle Entrate;
  • Online, tramite il sito del Ministero;
  • Online, tramite il sito del Comune, ma non tutti i comuni hanno un sito abilitato a questa pratica;
  • Tramite il sito della propria banca;
  • In banca;
  • Alle poste mediante bollettino postale;
  • Presso Equitalia;

Ovviamente durante la compilazione del modello F24 bisogna fare molta attenzione ai dati e ai codici inseriti.

Ricordiamo che la scadenza per pagare l’Imu 2015 sulla prima e seconda casa, che sia la prima rata o tutta la somma, è il 16 giugno 2015.

Imu 2015, le dritte dell’esperto contabile e consulente dott. Antonio Palmieri su prima e seconda casa

Antonio Palmieri

Antonio Palmieri

Abbiamo posto qualche domanda al dott. commercialista Antonio Palmieri al fine di chiarire tutto ciò che c’è da sapere su Imu 2015.

Innanzitutto, cos’è l’Imu 2015?L’Imu o imposta municipale propria è un’imposta sugli immobili dovuta dai proprietari degli immobili e dai titolari di diritti reali sugli stessi. In caso di più proprietari va ripartita pro quota”. Quali sono le scadenze da tenere a mente per il pagamento di questa imposta?  L’Imu si paga due volte l’anno: il 16 giugno come acconto ed il 16 dicembre come saldo. Il modello da utilizzare per il versamento è il modello F24”.

Una precisazione importante del dott. Migliorino è che “L’Imu non riguarda l’abitazione principale della famiglia, ossia la casa dove si ha la residenza e l’effettiva dimora. Tali abitazioni sono soggette alla Tasi

Calcolo Imu

Calcolo Imu

E cosa ci può dire riguardo la questione sui terreni agricoli? “Oltre gli immobili l’IMU colpisce i terreni agricoli. Sul tema ci sono susseguite diverse disposizioni normative generando un forte caos. Ad oggi l’IMU sui terreni agricoli gode di detrazioni se i terreni sono posseduti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali.

In che modo si può scoprire quali terreni agricoli godono di detrazione? “Non sono soggetti ad IMU i terreni agricoli situati nei comuni definiti montani dall’Istat. Per una facile consultazione dei comuni montani vi lascio un link per la ricerca dell’altitudine dei comuni montani: Questo sito, inserendo il Comune da ricercare, ci dice se è totalmente montano, parzialmente montano o non montano”.

Ambra Benvenuto


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy