Sud

Fav
  • Google+
  • Commenta
12 giugno 2015

Scuola Giacinto Vicinanza di Salerno: festa della sezione “Della Felicità”

La sezione “Della Felicità” della scuola Scuola Giacinto Vicinanza di Salerno ha saluto, la fine del triennio, con una festa – evento nel “Giardino Segreto” di via Tasso a Salerno lo scorso 10 giugno

Le notizie della tua scuola solo su Controcampus: contatta la redazione e chiedi come inviare le tue notizie, inoltre resta aggiornato dalla Fan Page CC

Le insegnanti della Scuola Giacinto di Salerno Rosaria Brogna e Carmen Gallo e i loro 29 piccoli alunni nel corso della scuola dell’infanzia per tre anni hanno condiviso un percorso che li ha portati a un grande risultato: manifestare apertamente la gioia che portiamo nel cuore e che non sempre si riesce a comunicare, è questo stato obbiettivo della  festa della sezione “Della Felicità”

Il loro motto in questi tre anni della Scuola Giacinto Vicinanza è stato “educare in pace e tranquillità”.

Cosa significa? Il bambino assorbe le tensione, i malumori, la negatività che lo circonda e che influisce sulla corretta educazione.

“E’ dunque importante dimostrare di avere un’enorme capacità di autocontrollo per insegnare loro a gestire con l’amore e la tranquillità le tante situazioni di disaggio, più o meno accentuate, che si vengono a creare.” – Dicono le insegnanti della Scuola Giacinto Vicinanza di Salerno –

“Il gioco, il sorriso, il canto, la musica, il disegno – continuano – sono le azioni più semplici che bambini di 3, 4, e 5 anni possono compiere e dalle quali imparare a confrontarsi e rapportarsi con i coetanei, con i genitori e con gli educatori.”

La sezione “Della Felicità” della Scuola Giacinto Vicinanza di Salerno ha seguito questo metodo semplicissimo, forse anche banale, ma che racchiude una grande innovazione: l’ascolto e il dialogo come strumenti che meglio di altri servono alla loro crescita psicologica e comportamentale.

Le maestre della Scuola Giacinto Vicinanza di Salerno sezione “Della Felicità”

“Io e la mia collega – ha detto la maestra Rosaria – abbiamo aiutato il bambino a riconoscere la positività e quindi la gioia che è in loro. Un percorso che comprende il sorriso, la musica, il canto applicati all’imparare. Il bambino nel corso di questi tre anni ha riconosciuto questi elementi come buoni e ha cominciato ad applicarli adattandoli ai suoi bisogni, incamminandosi sulla via della felicità”.

Alla festa conclusiva di questo primo ciclo di studi della Scuola Giacinto Vicinanza di Salerno hanno partecipato insieme alle maestre Rosaria Brogna, Carmen Gallo, Teresa Landi e Lidia Somma e ai genitori gli allievi: Chiara Alfano, Giuliana Allegro, Mattia Arpaia, Vittoria Arpaia, Lovely Gayle Bautista, Alessandra Bove, Mara Condoluci, Francesco Consiglio, Emanuele Cozzolino, Chiara Di Filippo, Giuseppe Esposito, Francesca Frasso, Anna Galdi, Giorgio Goffredi, Salvatore Simone Iennacco, Adele Iorio, Giorgio Lamberti, Arianna Laurino, Antonio Pio Leone, Giovanni Mautone, Sofia Jolanda Passaro, Giuseppe Pistolese, Alessandro Pizzi, Aloisa Rampolla, Sofia Salzano, Francesco Santoro, Bianca, Sciancalepore, Chiara Senatore, Stefania Siarova.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy