• Google+
  • Commenta
11 giugno 2015

Terza media 2015: date prima e seconda prova d’esame e test invalsi

Esame di terza media

Esame di terza media 2015 alle porte: ecco le date della prima e seconda prova d’esame, le date del test invalsi e come funziona ogni prova, consigli e dritte dei professori

Esame di terza media

Esame di terza media

A breve avrà inizio l’esame di terza media 2015: le date varieranno da istituto a istituto, tuttavia la maggior parte delle scuole ha fissato la prima prova, quella di italiano, per il 15 giugno 2015, la seconda, di matematica, per il 16, quella delle lingue il 17.

Per quanto riguarda la prova orale, consistente nell’esposizione di una tesina preparata dallo studente, avrà luogo dopo la prova invalsi che è invece fissata per tutte le scuole il giorno 19 giugno, in quanto è l’unica prova ministeriale.

Proprio così! Le prove invalsi, i cui argomenti sono matematica e italiano, sono l’unica prova ministeriale prevista dall’esame di terza media. Ciò significa che le prove invalsi saranno uguali per tutti gli istituti e predisposte dal ministero, mentre per la prima, seconda e terza prova saranno i prof. a decidere a quali quesiti e quali tracce gli studenti dovranno rispondere e sviluppare, attenendosi però sempre a modelli del Ministero.

L’esame di terza media caratterizza il primo grande ostacolo nella vita degli studenti di oggi, soprattutto dopo che quelli di quinta elementare sono stati aboliti. L’ansia da esame scolastico e quella degli esami di terza media in particolare derivano soprattutto dalle prove invalsi e dall’esposizione orale. Infatti, per quanto riguarda le prime, gli studenti temono che se vanno male quelle si rischia la bocciatura, cosa che non è assolutamente in discussione in quanto le prove invalsi fanno media con tutte le altre nella valutazione finale.

Per ciò che concerne la prova orale, è normale avere timore in quanto si tratta della prima esposizione orale in sede di esame e davanti ad un commissario esterno, dunque sconosciuto, contrariamente agli altri prof. Tuttavia, stiamo parlando di tutti scogli superabili.

Vediamo nel dettaglio come funziona ogni prova e quali sono le dritte dei prof. a riguardo.

Esame di terza media 2015: come funziona la prima prova, consigli dei prof

Scarica da qui >>> prima prova – temi italiano – esami, tracce, svolgimenti e schemi 

La prima prova dell’esame di terza media è un tema di italiano. In molte scuole la data di questa prova è fissata per il 15 giugno, in altre si svolgerà un altro giorno.

Le tracce del tema di italiano saranno diverse in ogni scuola in quanto la decisione è rimessa alla commissione. Le tipologie, invece, saranno uguali per tutti gli istituti e sono le seguenti:

  • Tema tipo pagina di diario;
  • Lettera a un caro amico;
  • Tema basato su spunti di attualità;
  • Recensione e analisi di un libro;
  • Cronaca di una gita o di un esperienza svolta in laboratorio.

Ma come ci si fa ad assicurare il corretto svolgimento della prima prova durante gli esami di terza media? Abbiamo chiesto alla prof. di italiano e coordinatrice di classe Concetta M. di dare qualche dritta ai nostri lettori e la sua risposta è stata la seguente: è bene che gli studenti scelgano la traccia con la quale si sentono più a proprio agio. Se sviluppare un tema su una propria esperienza riesce più facile, la pagina di diario è un’ottima opportunità per sviluppare un buon compito. Allo stesso tempo, se non si ha idea di cosa scrivere il tema di attualità può essere una buona base su cui lavorare”.

Seconda prova e terza prova esame di terza media: come funzionano

Seconda e terza prova d'esame

Seconda e terza prova d’esame

La seconda prova dell’esame di terza media consiste nello svolgimento di alcuni quesiti di matematica. Anche in questo caso i compiti sono predisposti a seconda dell’istituto e a seconda della commissione d’esame.

Per quanto riguarda la terza prova degli esami di terza media, in ballo ci sono le lingue. Una prova certa è quella di inglese e anche qui ci sono parametri ai quali le commissioni devono attenersi, per quanto riguarda l’altra lingua, che può essere francese o spagnolo a seconda della scuola, non si hanno ancora notizie certe su come sarà la prova.

La prova di inglese all’esame potrà svilupparsi in due modi, a scelta dello studente.

Si potrà puntare sul reading, ovvero sulla comprensione del testo e su alcune domande attinenti all’argomento trattato, oppure si potrà svolgere un compito scritto, un writing che solitamente è anche in questo caso la lettera ad un amico.

Abbiamo chiesto alla prof. di inglese Laura V. di darci qualche dritta sulle prove in lingua, la sua risposta è stata la seguente: “Nelle lingue l’importante è mantenersi esercitati. La prova di inglese non sarà difficilissima. Se dovessi dare un consiglio agli studenti meno preparati direi di scegliere il compito con la comprensione del testo, facendo molta attenzione a non cadere in errori di distrazione. Per chi vuole un voto più alto la composizione è decisamente più indicata”.

Test invalsi esame di terza media 2015: ecco come funzionano e date

Come accennato, il 19 giugno 2015 sarà il giorno in cui si terranno le prove invalsi in tutte le scuole di Italia. I test invalsi consistono in due fascicoli, basati su diversi argomenti. In uno dei due fascicoli, ci sono le prove di italiano, nell’altro le prove di matematica.

In entrambi i test invalsi ci sono sia quesiti a risposta multipla che quesiti a risposta aperta. Bisogna fare molta attenzione in quanto nelle prove di matematica, ad esempio, non si indica soltanto la risposta corretta ma anche il ragionamento tramite cui ci si è arrivati.

Nonostante il contenuto delle prove sia impossibile da conoscere in anticipo, durante l’anno i docenti fanno svolgere agli studenti varie esercitazioni per capire come vengono poste le domande e in che modo esserne meno sorpresi possibili.

Come affrontare gli esami orali di terza media: i consigli dei prof

L’ultima, temuta, prova dell’esame di terza media 2015 consiste nella consueta esposizione orale. La durata della prova orale dell’esame di terza media si aggira intorno ai venti minuti. Come già detto, va esposta prima di tutto la tesina davanti a una commissione formata dai propri prof. e da un commissario esterno d’esame, il presidente.

Bisogna fare molta attenzione ai collegamenti delle varie materie e, ovviamente, si auspica che si conoscano a perfezione tutti gli argomenti che si sono scelti. Ecco i consigli dei prof in materia:

Consigli dei prof per come studiare

Consigli dei prof per come studiare

Qual è il modo migliore per affrontare la prova orale dell’esame di terza media? Prof. Concetta:Il modo migliore per presentarsi all’orale è quello di pensare anticipatamente a ciò che si dovrà dire in sede d’esame. Mi spiego: non sono stati rari i casi in cui molti alunni avevano una preparazione zoppicante, che ha poi reso impossibile dare loro un piccolo aiuto durante la valutazione finale. Come insegnante, felice di esserlo, non riesco a non avere a cuore anche i ragazzi che durante l’anno mi hanno dato non pochi problemi. A questi ultimi dico: non penalizzatevi da soli pensando che già partite da un voto basso ma date il massimo. Non è vero che è già tutto deciso, l’esame di terza media va visto non solo come conclusione di un percorso ma anche come ultima possibilità per dimostrare che si vale e quanto si vale!”

Ambra Benvenuto


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy