• Google+
  • Commenta
21 luglio 2015

Mondiali Dragon Boat in Canada: le atlete Cà Foscari e Iuav in gara

Università “Cà Foscari” di Venezia – Dal 19 al 23 agosto si svolgono in Canada i Mondiali Dragon Boat con 24 paesi partecipanti: ecco le 14 atlete Cà Foscari e Iuav in gara in gara per l’Italia

L’equipaggio femminile delle due università rappresenterà l’Italia ai mondiali Dragon Boat: gareggerà sui 2000, 200 e 500 metri

Quattordici atlete rappresenteranno l’Italia ai Mondiali Dragon Boat che si terranno in Canada dal 19 al 23 agosto 2015 (12th Idbf World Dragon Boat Racing Championship): la squadra femminile è composta da Università Ca’ Foscari Venezia e Università Iuav di Venezia e da due atlete della Società canottieri di Padova. La competizione si svolgerà a Welland, Canada.

Questi i nomi delle atlete in gara ai Mondiali Dragon Boat: Jessica Barichello, Manuela Bombana, Michela De Pieri, Margherita Ferrari, Linda Impagliazzo, Virginia Magni, Silvia Michelet, Marta Pastene, Michela Scacchetti, Marta Signorelli (timoniere), Maria Antonietta Simonelli (tamburina), Valentina Simonetto, Laura Tessitore, Alice Urban.

A capitanare la squadra Jessica Barichello, direttore sportivo Sergio Barichello. In veste di timoniere, la campionessa di voga alla veneta Marta Signorelli.

Cerimonia di apertura dei Mondiali Dragon Boat in Canada con gli atleti Italiani

Dopo la cerimonia di apertura dei Mondiali, nei pressi delle Cascate del Niagara, si apriranno le gare. L’equipaggio femminile dell’Italia, formato da atlete di Ca’ Foscari e Università Iuav di Venezia, si cimenterà in tre competizioni: il 19 agosto la gara sui 2000 metri (8 squadre), il 22 agosto la gara sui 200 metri (9 squadre) e il 23 sui 500 metri (9 squadre).

A contendersi il podio 24 nazioni, tanti i Paesi che scenderanno in campo in Canada: Australia, Canada, Cina, Chinese Taipei, Repubblica Ceca, Germania, Ghana, Inghilterra, Hong Kong, India, Italia, Giappone, Macau, Norvegia, Filippine, Polonia, Puerto Rico, Russia, Svezia, Svizzera, Tailandia, Trinidad & Tobago, Ucraina, Stati Uniti.

Interventi e Intervenuti ai Mondiali Dragon Boat in Canada

Maria Antonietta Baldo, delegata allo sport per l’Università Ca’ Foscari Venezia: «La squadra femminile rappresenterà l’Italia ai mondiali del Canada. Con una disciplina come il Dragon Boat condividiamo il valore del gioco di squadra, per questo da circa tre anni cerchiamo di promuoverla fra i nostri studenti. Il Dragon Boat è una disciplina aggregante, dove conta la squadra, dove non ci sono individualismi. In tre anni abbiamo ottenuto risultati importanti con una squadra di 60 persone fra maschi e femmine e ogni anno reclutiamo nuove leve. La squadra femminile in particolare è cresciuta moltissimo conquistando importanti vittorie nazionali e internazionali che ci hanno permesso di essere scelti dalla Federazione Italiana Dragon Boat di essere scelti per rappresentare l’Italia in Canada».

Paola Mar, assessore al turismo del Comune di Venezia: « E’ un privilegio essere qui con voi, vi porto i saluti del Sindaco e di tutta l’Amministrazione comunale che allo sport e ai suoi valori presta particolare attenzione. Arrivare a un campionato mondiale e’ un grande traguardo, risultati e soddisfazioni si raggiungono attraverso l’impegno, la costanza e il sacrificio: dovete essere preparate a questa sfida ed è’ importante lavorare in squadra. Vi ringrazio di portare il nome di Venezia, del Veneto e dell’Italia nel mondo sportivo. Godetevi questa esperienza. A nome di tutta la Città ancora un grande in bocca al lupo per il migliore risultato possibile».

Antonino Marguccio, delegato allo sport dell’Università Iuav di Venezia: «Lo sport dà alla formazione un valore aggiunto: dovrebbe essere sempre presente nel percorso universitario dei giovani, a maggior ragione in una città come Venezia, in cui studiare aiuta anche a rapportarsi in modo diverso con la città.Gli open days potrebbero essere l’occasione per conoscere da vicino e a fondo la nostra squadra e tutte le attività sportive che chi studia a Venezia può scegliere». Un in bocca al lupo alle atlete giunge anche da Anna Maria Cremonese, Direttore Generale dell’Università Iuav di Venezia: « Iuav crede fortemente in questa iniziativa: faremo tutti il tifo per voi. Lo sport e il gioco di squadra sono due importanti fattori di maturazione per i giovani.Andiamo in Canada con l’obiettivo di vincere, ma comunque andrà la competizione sarà stata una preziosa esperienza formativa e di crescita personale».

Massimo Zanotto, Presidente CUS Venezia: «Come Cus Venezia siamo orgogliosi di poter sostenere le nostre università in una competizione cosi importante. Lo sport e’ cultura, è esperienza, volano di economia, speriamo al vostro rientro rientrate di poter festeggiare».

Francesco Beni, Friuladria: «Sono felicissimo di essere qui e della sensibilità crescente attorno al mondo dello sport. Lo sport e il gioco di squadra vi aiuteranno nel futuro ad affrontare la vita e i vostri traguardi».


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy