• Google+
  • Commenta
16 settembre 2015

Car sharing all’Università di Catania – Unict

Auto economiche

Mobilità sostenibile, alla Cittadella da lunedì un nuovo servizio di car sharing gratuito per tutti gli studenti dell’Università di Catania

Car sharing

Car sharing

Lunedì si presenta anche il bando per stage retribuiti nelle sedi Fiat in Italia e all’estero

In contemporanea con la Settimana europea 2015 della mobilità sostenibile (16-22 settembre 2015) alla quale il Comune di Catania ha aderito, anche l’Ateneo mette in campo delle iniziative che hanno l’obiettivo di promuovere l’utilizzo razionale degli autoveicoli contribuendo alla sensibilizzazione degli studenti e di tutta la comunità universitaria verso i temi ambientali.

In questa occasione, grazie al progetto Fiat Likes U, che coinvolge numerosi atenei italiani ed europei, l’Ateneo e la casa automobilistica torinese metteranno a disposizione un servizio di car sharing completamente gratuito per tutti gli studenti dell’Ateneo.

Come funziona e come utilizzare il servizio di Car sharing all’Università di Catania

Utilizzare il servizio è semplice. E’ sufficiente che lo studente interessato acceda al sito internet www.fiatlikesu.it, prenoti la vettura e poi la ritiri alla postazione del Fiat Ambassador che si trova in un’area dedicata, all’ingresso del dipartimento di Matematica e Informatica (via Santa Sofia 64). Dal 21 settembre e fino al 14 dicembre si potranno utilizzare le auto per 24 ore durante la settimana, o per un week-end.

Il servizio sarà gestito, per tutta la durata del progetto, da una studentessa di Giurisprudenza, Giorgia Colombrita – la “Fiat Ambassador” di questa edizione – selezionata tramite bando.

Il nuovo servizio di car sharing per gli studenti sarà presentato nel corso di un evento che si terrà lunedì 21 settembre alle 12, nell’aula magna del dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università degli Studi di Catania.

Interverranno, oltre ai direttori dei dipartimenti di Matematica e Informatica, Giuseppe Mulone, e di Ingegneria civile e architettura Enrico Foti, il presidente del Centro orientamento e formazione dell’Ateneo, Nunzio Crimi, il delegato del rettore alla Mobilità aziendale Giuseppe Inturri, e il presidente del corso di laurea in Ingegneria industriale Massimo Oliveri.

Sarà inoltre presentata agli studenti un’altra importante opportunità offerta dal progetto FLU 15: si tratta di sei mesi di stage retribuito, in Italia o all’estero, al quale possono candidarsi neolaureati di corsi di laurea magistrale, con preferenza per i dottori in ingegneria ed economia, con voto di laurea pari ad almeno 95/110 per i laureati in ingegneria, e ad almeno 100/110 per i laureati delle restanti facoltà. Sono altresì richieste una buona conoscenza della lingua inglese e un’esperienza all’estero, entrambe documentabili. I primi 15 studenti in graduatoria saranno contattati dall’azienda e dovranno inviare, entro 30 giorni e con modalità a scelta (testo scritto, presentazione power point, video), una lettera di motivazione e la presentazione di un progetto, rigorosamente in inglese.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy