• Google+
  • Commenta
22 settembre 2015

Endocrinologia, convegno all’Università di Modena e Reggio Emilia

Gruppo Endocrinologia

Convengo endocrinologia. 250 ricercatori provenienti da tutto il mondo prenderanno parte all’incontro dei giovani endocrinologi europei che si terrà in Unimore dal 24 al 26 settembre 2015

Gruppo Endocrinologia

Gruppo Endocrinologia

L’appuntamento modenese rappresenta un’occasione di confronto e di scambio di idee tra gli scienziati della endocrinologia clinica e di base e riconferma il ruolo di assoluto primo piano in Europa della Endocrinologia dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Dal 24 al 26 settembre 2015 si terrà a Modena il terzo incontro del gruppo European Young Endocrine ScientistsEYES, gruppo nato all’interno della Società Europea di Endocrinologia,

costituito da giovani scienziati di età media intorno ai 30 anni e, comunque, rigorosamente under 40, provenienti da tutta Europa e molti paesi extraeuropei, accomunanti dal proprio lavoro di ricerca scientifica nella disciplina dell’Endocrinologia, clinica e/o di base.

Convegno in Endocrinologia all’Università di Modena e Reggio Emilia

Il convegno della durata di tre giorni e costituito da 9 sessioni, che si terrà presso l’Aula Magna del Complesso San Geminiano (via San Geminiano, 3) a Modena, è unico nel suo genere in quanto strutturato in modo da dare a tutti i partecipanti la possibilità di condividere e discutere in prima persona i risultati del proprio lavoro scientifico con presentazioni formali, ma in una atmosfera informale. Per favorire questi scambi, il gruppo EYES si è dato la norma di escludere rigorosamente i “seniors” dai lavori (“no professors allowed”). Questa rappresenta l’unica regola dell’evento che vuole così costruire e rafforzare le relazioni interpersonali e soprattutto le collaborazioni scientifiche internazionali nel campo dell’Endocrinologia. I giovani endocrinologi italiani afferenti al gruppo EnGioI – Endocrinologia Giovane in Italia della Società Italiana di Endocrinologia sono coordinati dal dott. Daniele Santi, dottorando della Scuola di Dottorato Internazionale in “Clinical and Experimental Medicine” di Unimore.

Questa edizione del convegno EYES – afferma la prof.ssa Manuela Simoni di Unimore – si caratterizza per un numero di partecipanti eccezionale, più del triplo, rispetto alle edizioni precedenti, a conferma della posizione strategica dell’Endocrinologia del nostro Ateneo per la ricerca in questo settore in Italia ed in Europa. Sono particolarmente orgogliosa dell’evento e dell’impegno dei nostri ragazzi, soprattutto del dott. Santi che lo ha organizzato al meglio, reperendo le risorse necessarie per offrire un congresso di elevata qualità alla portata di tutti. Mi piace anche molto l’idea che i giovani ricercatori siano completamente liberi da qualsiasi tipo di interferenza da parte dei tutors/professori che, anche se in buona fede, esercitano immancabilmente un effetto “inibitorio” sulla creatività dei ragazzi nei convegni tradizionali: qui nessuno si sentirà giudicato e avrà modo di esercitarsi a comunicare i risultati della propria ricerca con la necessaria autonomia e autorevolezza. Una vera scuola di scienza, insomma. Questa è la fucina della prossima generazione dei professori di Endocrinologia di tutta Europa”.

L’edizione italiana del meeting EYES, con le sue 157 presentazioni orali, – afferma il dott. Daniele Santi di Unimore – ricoprirà l’intero ambito della ricerca scientifica endocrinologica. Si parlerà di diabete, tiroide ed ipofisi, ma anche per la prima volta, di riproduzione e patologie neoplastiche neuroendocrine. Centinaia di giovani potranno conoscersi, condividere le proprie ricerche e scoperte, ma anche scambiare consigli e metodologie per migliorare i propri studi. Questo è ormai il punto cardine della ricerca scientifica che ha nell’internazionalizzazione l’obiettivo da raggiungere per proseguire il cammino. EYES continuerà a perseguire questo obiettivo negli anni, così come stiamo facendo in Italia con il gruppo EnGioI dal 2011”.

La realizzazione dell’evento è stata possibile grazie al contributo economico della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Società Italiana di Endocrinologia, della Società Europea di Endocrinologia e di numerose case farmaceutiche, con il sostegno del Comune di Modena.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy