• Google+
  • Commenta
24 settembre 2015

Proteina mitocondriale Lon da Unimore per la terapia antitumorale

Proteina mitocondriale Lon


Proteina mitocondriale Lon come nuovo bersaglio della terapia antitumorale

Proteina mitocondriale Lon

Proteina mitocondriale Lonmode

Una nuova scoperta portata avanti dagli scienziati di Unimore.

L’equipe del prof. Andrea Cossarizza del Dipartimento Chirurgico, Medico, Odontoiatrico e di Scienze Morfologiche ha scoperto un nuovo bersaglio della terapia antitumorale.

Si tratta della proteina mitocondriale Lon che rimuove le proteine danneggiate, normalmente presenti in tutte le cellule dell’organismo, la cui inibizione uccide le cellule tumorali ma non quelle sane. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista internazionale Oncotarget.

Gli studi condotti nel laboratorio di Unimore del prof. Andrea Cossarizza del Dipartimento Chirurgico, Medico, Odontoiatrico e di Scienze Morfologiche con Interesse Trapiantologico, Oncologico e di Medicina Rigenerativa, coadiuvato dalla dott.ssa Lara Gibellini e dal prof. Marcello Pinti, hanno portato alla luce un nuovo bersaglio cellulare della terapia antitumorale. Si tratta della proteina Lon, presente in tutte le cellule dell’organismo e localizzata all’interno dei mitocondri, che sono gli organelli responsabili della produzione di energia e la cui integrità è fondamentale per la sopravvivenza cellulare.

In particolare, Lon è una proteasi, ovvero una proteina con capacità enzimatiche, capace di degradare altre proteine, e il suo ruolo principale è quello di rimuovere le proteine danneggiate prodotte dal normale metabolismo cellulare, il cui accumulo non permette il corretto funzionamento dei mitocondri, impoverendo così le cellule dell’energia necessaria alla sopravvivenza.

La ricerca dell’Unimore: proteina mitocondriale Lon per terapia antitumorale

Lo studio del gruppo di lavoro modenese aveva l’obiettivo di chiarire il ruolo di Lon nella crescita e sopravvivenza delle cellule tumorali. Il team ha in primo luogo dimostrato che Lon è presente in quantità maggiori in alcuni tipi di cellule tumorali rispetto alle cellule normali, ed è coinvolta nella sopravvivenza delle cellule neoplastiche. La riduzione di Lon nel carcinoma del colon, ottenuta in vitro con metodi di ingegneria genetica, determina alterazioni mitocondriali che causano la morte delle cellule tumorali.

Gli scienziati dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia hanno oggi scoperto che due molecole della famiglia dei terpenoidi (presenti in gran quantità nella frutta e nella verdura), note in forma abbreviata come CDDO e CDDO-Me, possono causare l’inibizione della proteina Lon, e indurre quindi la morte di numerosi tipi di cellule tumorali grazie appunto alla loro azione sui mitocondri. Il CDDO non solo blocca la proteina Lon, ma induce anche un forte aumento delle specie reattive dell’ossigeno, che sono tossiche in quantità elevate e danneggiano ulteriormente i mitocondri delle cellule tumorali. E’ di grande interesse il fatto che nelle cellule non tumorali il CDDO non altera i livelli delle specie reattive dell’ossigeno e non provoca la morte della cellula.

L’associazione tra la capacità di danneggiare i mitocondri aumentando le specie reattive dell’ossigeno selettivamente nelle cellule tumorali e la capacità di inibire l’attività della proteina Lon rende questa molecola un candidato promettente per terapie oncologiche future ed evidenzia l’importanza della proteina mitocondriale Lon come bersaglio nello sviluppo di nuove strategie terapeutiche.

“Si tratta di un ulteriore passo avanti nella lotta contro il cancro – dice il prof. Anto De Pol, Direttore del Dipartimento, che è anche un co-autore dello studio – che deve essere affrontato sfruttando tutti i bersagli possibili. E’ motivo di grande soddisfazione vedere come ricercatori del Dipartimento da me diretto ottengano risultati di rilevanza internazionale”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy