• Google+
  • Commenta
7 settembre 2015

Test ingresso medicina e chirurgia 2015 a Unipa: analisi domande

Bando e date prove test medicina e specializzazioni mediche 2015

Università degli Studi di Palermo – Domani i test ingresso a Medicina con 2.297 candidati 200 i posti disponibili a Palermo, 97 a Caltanissetta e 15 per Odontoiatria e protesi dentaria

Test ingresso medicina e chirurgia

Test ingresso medicina e chirurgia

Dopo Ingegneria, Scienze Umane e Professioni sanitarie che la settimana scorsa hanno aperto la stagione dei test ingresso all’Università di Palermo, domani è la volta del concorso per l’accesso alla Scuola Medicina.

I candidati al test ingresso Medicina Unipa in totale sono 2.297, mentre i posti disponibili sono 200 a Palermo, 97 a Caltanissetta e 15 per Odontoiatria e protesi dentaria. La prova si svolgerà al Polididattico, Edificio 19 di viale delle Scienze e nelle Aule della Scuola di Medicina in via Parlavecchio a Palermo.

I candidati devono presentarsi, muniti di un documento di identità in corso di validità, alle 8, alle rispettive sedi di assegnazione pubblicate sul portale dell’Ateneo, per le procedure di identificazione e avviamento alle aule. È vietato introdurre nell’aula borse, zaini, libri, appunti, carta, telefoni cellulari, palmari e altri strumenti elettronici. Questi oggetti dovranno essere depositati, prima dell’inizio del concorso, in luoghi esterni alla sede.

Dal test ingresso medicina alla presentazione del modello ISEE per l’iscrizione a Unipa

Intanto in vista delle immatricolazioni, a partire dall’anno accademico 2015/2016, il reddito ISEE rappresenterà l’unico parametro al fine di ottenere le prestazioni per il diritto allo studio universitario e per la determinazione delle tasse. L’ISEE è l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, introdotto dal Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 109 e recentemente riformato con l’entrata in vigore del DPCM 159/2013.

La maggiore novità per gli studenti, introdotta dalla nuova normativa, è che tutte le tipologie di ISEE e ISEEU previste dalla precedente normativa confluiscono in un unico ISEE per le prestazioni per il diritto universitario.

Tale nuovo ISEE viene rilasciato a tutti gli studenti U.E. ed extra U.E. dai Centri di assistenza fiscale (CAF) o dall’INPS compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.). Dall’attestazione ISEE risulta il numero di protocollo rilasciato dall’I.N.P.S.

“E’ importante ricordare – spiega il pro Rettore alla Didattica Rossella Serio – che secondo la nuova normativa il valore ISEE per le prestazioni per il diritto allo studio universitario viene rilasciato dopo alcuni giorni (mediamente dai 7 ai 10 giorni) dalla presentazione della domanda ai CAF e non più immediatamente. Pertanto è opportuno attivarsi quanto prima evitando di recarsi ai CAF a ridosso della scadenza”.

A partire dall’A.A. 2015/2016 sulle pratiche studente di immatricolazione e di iscrizione anni successivi al primo verrà richiesto obbligatoriamente, oltre al valore ISEE computato, anche il numero di protocollo della Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) presentata al CAF o all’I.N.P.S. Il candidato che effettui la procedura di immatricolazione senza l’indicazione dell’ ISEE verrà, automaticamente, inserito nella classe contributiva più alta.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy