• Google+
  • Commenta
22 ottobre 2015

Canone Rai 2016 in bolletta Enel: costo e come non pagare senza multe

Canone Rai 2016 in Bolletta Enel

Tutte le novità relative al canone Rai 2016 in bolletta Enel: come non pagare l’abbonamento, qual è il costo dopo la riforma Renzi

Canone Rai 2016 in Bolletta Enel

Canone Rai 2016 in Bolletta Enel

Le ultime novità sul canone Rai in bolletta: ecco cosa cambia dopo la Legge di stabilità 2016: chi lo paga, quali sono le scadenze e le multe per chi evade

Il canone della Rai lo paga chi ha stipulato un contratto di fornitura elettrica, ma è possibili l’esenzione con l’autocertificazione. La multa, però, per chi evade è salata e

Nonostante le proteste delle associazioni dei consumatori e di Rosario Trafiletti, il Presidente del Consiglio all’interno della Finanziaria del 2016 ha inserito alcune novità per quanto riguarda l’abbonamento Rai: cambiano le modalità di pagamento,cambia l’importo e cambiano le presunzioni per imporlo.

Con la riforma dell’abbonamento Rai 2016, Matteo Renzi ha introdotto alcuni cambiamenti che vogliono limitarne l’evasione. Infatti da sempre quella del canone Tv è la tassa più evasa di sempre: stando alle ultime notizie diffuse recentemente, i dati parlano di un’evasione che supera il 30%.

Vediamo subito cosa cambia per l’abbonamento Rai, qual è il costo, l’esenzione e le multe previste per chi non lo paga. Le ultime notizie e news arrivano da alcune precisazioni del sottosegretario Antonello Giacomelli.

Canone Rai 2016 in bolletta Enel: cosa cambia, quanto costa ed entro quando pagare

Molto probabilmente la data prevista per il pagamento dell’abbonamento Rai potrebbe slittare di qualche mese, il tempo necessario per il Governo per definire e mettere in pratica le novità che riguardano in nuovo canone della Rai. La buona notizie è che il costo del canone Rai è diminuito: da 113 euro si pagherà 100 euro. Questo l’importo stabilito nella Legge di Stabilità, che prevede anche la rateizzazione del canone della televisione: non si pagherà più in un’unica soluzione, ma in sei rate da 16,66€ l’una, ogni due mesi.

Ma chi dovrà pagare l’abbonamento della Rai? Un chiarimento su questo punto arriva delle ultime notizie diffuse dopo la dichiarazione del sottosegretario Antonello Giacomelli, intervenuto a Radio 24 su «24 Mattino» per precisare meglio chi pagherà l’abbonamento e Rai nella bolletta energetica.

Giacomelli sul canone Rai: ecco chi non pagherà l’abbonamento

Stando alle ultime dichiarazioni, il presupposto necessario per ritrovarsi l’importo dell’abbonamento in bolletta è quello di essere “titolari di utenze a uso domestico con residenza anagrafica presso il luogo di fornitura”, nonché il possesso di un televisore o radio. Precisa Giacomelli: “Rimane l’impianto della normativa che conosciamo, e cioè è il possesso di un televisore il requisito (per il pagamento del canone Rai). Nella norma che abbiamo introdotto abbiamo aggiunto solo una presunzione del possesso della televisione, che è il contratto di fornitura elettrica per l’abitazione in cu si è residenti. Questo è il presupposto anche per il futuro, per prendere in esame anche l’evoluzione tecnologica e quindi altri device, ma al norma attuale prevede che il requisito è il possesso del televisore.”

Esenzione Canone Rai 2016: come evitare di pagare l’abbonamento in maniera legale

Esenzione Canone

Esenzione Canone

Per non pagare il canone RAI bisognerà compilare un’autocertificazione in cui si dichiara di non avere né una TV né una rete Internet domestica.

Dichiarare falsamente che non si possiede un televisore per non pagare il canone della Rai «sarà reato, ma non perché modifichiamo qualcosa. Il decreto del 2000 già dice che la certificazione di un dato falso è reato. Nella legge di stabilità esplicitiamo che vale quella regola».

Per chi non paga la Rai nella bolletta della corrente del Enel, evadendo di fatti la tassa, è prevista una multa di 500 euro.

Nel caso in cui un utente decide di on pagare la rata del canone Tv in bolletta, la compagnia elettrica non potrà procedere in prima persona, interrompendo per esempio la fornitura di corrente, ma avrà l’obbligo di informare l’Agenzia delle Entrate.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy