• Google+
  • Commenta
3 ottobre 2015

Non Essere Cattivo, l’ultimo film di Caligari candidato all’Oscar

Non Essere Cattivo ultimo film di Claudio Cagliari

Si chiama Non essere cattivo l’ultimo film postumo del regista Claudio Caligari, film candidato italiano agli Oscar 2016 che ha incontrato il pieno favore della critica

Non Essere Cattivo ultimo film di Claudio Cagliari

Non Essere Cattivo ultimo film di Claudio Cagliari

Non essere cattivo del regista Claudio Caligari, è il candidato italiano agli Oscar 2016. Già proiettato fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia.

Il 28 settembre una commissione dell’Associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive multimediali (Anica) ha scelto il lungometraggio come candidato italiano alla selezione del Premio Oscar per il miglior film in lingua non inglese battendo di un voto Mia madre di Nanni Moretti. Sarà necessario attendere il 14 gennaio prossimo per avere la vera e propria nomination all’Oscar.

Il regista Claudio Caligari si è spento il 26 maggio scorso, dopo lunga malattia, appena terminato il montaggio del film. Non essere cattivo chiude una ideale trilogia composta da un cult come Amore tossico e dal successivo L’odore della notte. Tre lungometraggi realizzati da Caligari in trentadue anni di cinema militante e progetti sfumati.

Il ruvido e realistico Amore tossico, fu l’esordio nel cinema di finzione dopo una lunga esperienza da documentarista, e L’odore della notte, dove l’uso della musica trip-hop veniva accostata a sequenze alla De Palma e alla Scorsese, maestro ideale, consacrò attori come Mastandrea e Tirabassi e lanciò il romano Marco Giallini. Memorabile la sequenza che vede protagonista un inedito Little Tony.

Non essere cattivo: l’alleanza Claudio Caligari e Valerio Mastrandrea

L’ultimo film ha trovato un alleato nell’attore e regista Valerio Mastrandrea qui nei panni di produttore ma soprattutto di grande amico e supporter. Commovente la lettera di appello indirizzata a Martin Scorsese pubblicata sulle pagine del Messaggero al fine di ottenere appoggio pubblicitario e finanziario dal regista newyorkese.

Trovato come esecutivo la giovanissima Kimera Film, a maggio 2014, racconta Mastrandrea in una intervista a Rolling Stones, è arrivata la telefonata di Rai Cinema alla quale si aggiungerà la Taodue di Pietro Valsecchi. I due colossi, con la Leone Film, permetteranno la piena realizzazione dell’ultima opera di Caligari, distribuita dalla Good film.

Non essere cattivo è la storia di due amici, Vittorio e Cesare, nati e cresciuti a Ostia, tra piccoli furti e spaccio di droga alla ricerca di un impossibile riscatto. È ambientato nel 1995, anni in cui forse era ancora possibile un’amicizia sincera, che andasse oltre la fratellanza, fuori dalle relazioni fredde e preconfezionate cresciute sui social-network.

Protagonisti ed interpreti del film Non Essere Cattivo di Claudio Caligari

I protagonisti, interpretati dai giganteschi Alessandro Borghi e Luca Marinelli, affiancati da altrettanto brave interpreti come Silvia D’Amico e Roberta Mattei, attraversano il dramma di un’esistenza senza futuro in quei luoghi della periferia romana già cari a Caligari nelle opere precedenti. Il maestro nonostante l’età ha dimostrato la freschezza di un esordiente e la forza espressiva di un grande autore contemporaneo.

Verrebbe da chiedersi dove sono state tutti questi anni le persone che adesso si spellano le mani e salutano il maestro Caligari come il salvatore del cinema italiano.

E pensare che è dal 1998, anno in cui realizzò L’odore della notte, che Caligari cerca di mettere in piedi un film. Forse proprio questo, o forse uno su commissione. Già nel 2008, addirittura dieci anni dopo l’ultima pellicola, uscì la notizia della preparazione di un film commissionato dalla Indigo, la stessa casa di produzione di Paolo Sorrentino, per intenderci.

E soprattutto dove sono tutti gli estimatori dell’ultima ora dato che il film in tre settimane non è arrivato nemmeno ai 300.000€ di incasso?

Le copie nelle sale sono in aumento ma quello che si registra finora è solo un profondo lago di lacrime di coccodrillo. Se nemo propheta in patria sua, auguriamo al film di Caligari tutte le fortune per questa ultima avventura tra le stelle di Hollywood.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy