• Google+
  • Commenta
23 ottobre 2015

Res Novae: Poliba, le città del futuro più ecologiche e meno inquinate

Progetto Res Novae

Progetto Res Novae: studi e sperimentazioni in corso nelle città di Bari e Cosenza . Le città del futuro, più efficienti, economiche, ecologiche, vivibili e soprattutto meno inquinate

Progetto Res Novae

Progetto Res Novae

Dopo tre anni di studio e un progetto condiviso, dieci partners presentano i risultati al Politecnico di Bari

Ottimizzazione dei consumi energetici e conseguente riduzione dell’inquinamento atmosferico nelle città, potenziamento delle fonti rinnovabili, minor impatto ambientale, minori costi per il cittadino e sviluppo sostenibile non sono solo proclami o ipotesi del futuro che verrà. Il futuro invece, è già tra noi, anche se in fase sperimentale.

Da circa sei mesi, infatti, a Bari, alcuni edifici pubblici dell’Istituto Autonomo Case Popolari (IACP), la scuola media inferiore, “Giosuè Carducci” e l’intero Palazzo del Ferrarese (parte superiore del mercato ittico cittadino) sono attentamente monitorati, mediante sensori e attrezzature specifiche per misurare le loro necessità energetiche durante il corso delle 24 ore, della settimana, del mese.

Nell’ambito delle attività di ricerca sono stati realizzati due dispositivi: “l’Energy Box” e ilBuilding Energy Management System”. Sistemi sperimentali che rappresenteranno per gli appartamenti e più in generale degli edifici, gli strumenti con cui i cittadini o gli amministratori potranno impostare le politiche di consumo energetico.

Questi strumenti saranno strettamente collegati al concetto di active demand per la rimodulazione dei profili di consumo energetico. Ciò consentirà di ricevere comandi dall’esterno, da un soggetto terzo chiamato mediatore o aggregator, per gestire in maniera ottimizzata i cicli di funzionamento degli elettrodomestici o di altri dispositivi elettrici o termici. In particolare, IBM, Enel distribuzione e il Politecnico di Bari stanno realizzando una piattaforma software per il supporto decisionale alla governance energetica della città di Bari. Parallelamente, altre ricerche di settore sono state avviate anche a Cosenza.

Tutte queste attività scientifiche fanno parte di un progetto triennale innovativo, denominato, “Res Novae” (innovazione), acronimo di – Reti Edifici Strade, Nuovi Obiettivi Virtuosi per l’Ambiente e l’Energia“, che ricerca e sperimenta un sistema di gestione avanzata ed efficiente dei flussi energetici a livello cittadino, contribuendo così allo sviluppo della Smart City (città intelligente).

Il progetto, finanziato nell’ambito dell’iniziativa “Smart cities and Communities and Social innovation” del Programma Operativo Nazionale “Ricerca e Competitività 2007/2013”, è dedicato alla ricerca e sperimentazione di un sistema di gestione avanzata ed efficiente dei flussi energetici a livello cittadino.

L’intento è la costruzione di una piattaforma basata sull’uso e l’integrazione di tecnologie all’avanguardia in campo energetico e informatico, con l’obiettivo di razionalizzare i consumi e potenziare l’utilizzo delle fonti rinnovabili, contenendo l’impatto ambientale e accrescendo la consapevolezza sullo sviluppo sostenibile.

Le attività sono state sviluppate da un partenariato di 10 soggetti pubblici-privati: Enel Distribuzione, IBM, General Electric, Politecnico di Bari, ENEA, DatamanagementPA, CNR, Università della Calabria, Tera srl, Elettronika srl.

Il progetto Res Novae, che ora volge al termine, ha operato in quattro ambiti:

  1. Smart grid, con l’implementazione di una rete di distribuzione di bassa tensione intelligente e completamente automatica e il primo sistema di accumulo elettrico in bassa tensione in Italia, consentendo la piena integrazione delle fonti energetiche rinnovabili e la realizzazione di una Smart User Network.
  2. Smart District, con l’obiettivo di monitorare e coordinare il consumo energetico di una rete intelligente di edifici, migliorare l’efficienza energetica degli edifici esistenti e testare un sistema di Smart Objects.
  3. Urban Control Center, un software sviluppato da IBM in collaborazione con il Politecnico di Bari per fornire informazioni energetico-ambientali utili a prendere decisioni alla pubblica amministrazione, ai cittadini e agli altri soggetti interessati.
  4. Realizzazione di uno Showroom ed un Urban Lab dedicati alle Smart City aventi lo scopo di coinvolgere i cittadini su temi energetici.

I risultati finali del progetto “Res Novae” (responsabile scientifico d’ateneo, prof. Mario Savino, docente del Politecnico di Bari) saranno presentati al Poliba, lunedì, 26 ottobre, ore 9:00, nella Sala Videoconferenze del Politecnico (via Amendola 126/B), in occasione del Workshop sulla Governance Energetica delle Smart City.

All’evento sono stati invitati Michele Emiliano – Presidente della Regione Puglia, Antonio Decaro – Sindaco di Bari, Marco Lacarra, Consigliere della Regione Puglia e Delegato del Comune di Bari per Smart City e Sabino Persichella, Amministratore Unico di Puglia Sviluppo.

Apertura dei lavori, ore 9:00, a cura di Eugenio Di Sciascio, Rettore del Politecnico di Bari e Mario Savino, docente del Politecnico e responsabile scientifico d’ateneo del progetto “Res Novae”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy