• Google+
  • Commenta
9 ottobre 2015

Riforma pensioni 2015 Renzi: ultime notizie su esodati e flessibilità

Ecco quali sono le news sulla riforma pensioni 2015 dopo le dichiarazioni di Renzi, ultime notizie su esodati e flessibilità per garantire una pensione anticipata con penalizzazioni progressive

Nessuna soluzione definitiva, però, è stata annunciata all’oggi nell’ultimo Def per esodati, mentre per precoci nessuna novità per quota 100.

Il dibattito politico pone al centro la necessità di operare al più presto una riforma pensioni 2015 che, con Damiano, potrebbe risolversi in un intervento a favore dei lavoratori, soprattutto esodati.

Se infatti, dalla precedente legge Fornero appare chiaro che i requisiti per andare in pensione impongono di raggiungere un’età anagrafica piuttosto elevata, con Cesare Damiano il pressing sulle pensioni non sembra tener conto troppo dei limiti imposti dall’ Ue, ma delle necessità oggettive che attanagliano disoccupati senior, donne lavoratrici o precoci.

Le ultime notizie diffuse sui dati Istat non sono per nulla incoraggianti, anzi sottolineano quanto sia urgente una riforma delle pensioni a tutela delle donne, troppo spesso costrette a rinunciare al lavoro per dedicarsi ai figli e che, nel 52% dei casi, finisce col percepire una pensione inferiore ai mille euro.

Riforma pensioni 2015: le ultime novità della legge di stabilità del Governo Renzi

Il ministro Padoan ha confermato che i possibili sistemi per garantire una pensione anticipata ai lavoratori che all’oggi sono bloccati dalla legge Fornero, saranno quasi esclusivamente a carico dei cittadini. Una soluzione in questo senso non sarà garantita dalla riforma pensioni, e le news confermano che i pensionandi dovranno indebitarsi con la propria azienda per uscire dal lavoro prima, chiedendo un prestito. Poi, una volta raggiunti i requisiti per ottenere l’assegno pensionistico, questo dovrebbe contenere delle decurtazioni o penalizzazioni pari al prestito ottenuto in precedenza.

Ma le ultime notizie sulla riforma pensioni 2015 non sono incoraggianti neanche per gli esodati: come si apprende da Repubblica, l’intervento del governo non sarà più “definitivo”, quindi c’è da aspettarsi che la settima salvaguardia lascerà ancora qualche superstite nell’attesa che maturino le condizioni imposte dalla recedente riforma.

Il governo ha deciso di operare in maniera più decisa a favore di altre realtà ritenute più gravi ed urgenti, contrastando, ad esempio, la povertà assoluta, probabilmente con l’entrata in vigore della social card. Ma anche lo sgravio fiscale e il taglio dell’Ires dovrebbero essere iniziare a produrre i loro effetti già dal 2016.

Ultime notizie Istat riaccendono il dibattito sulla riforma pensione di Renzi

Dati allarmanti quelli diffusi oggi, 9 ottobre, sulla situazione previdenziale femminile in Italia. I dati del Istituto Nazionale di Statistica sembrano confermare che oltre il 30% delle donne occupate ha lasciato il lavoro dopo la gravidanza. Linda Laura Sabatini, direttore del Dipartimento per le statistiche sociali e ambientali dell’Istat , ha spiegato «Il problema delle interruzioni del lavoro è critico per le donne, perché si traducono in uscite prolungate di almeno 5 anni in almeno il 60% dei casi».

Un capitolo all’interno della prossima riforma pensioni 2015-2016 meritano sicuramente le cosiddette “pensioni rosa”, che sono prive di tutela, soprattutto in seguito alla proposta della nuova opzione donna.

Le donne, nella maggior parte dei casi, sono costrette a lavori part time, dove il livello di retribuzione e di contributi versati è inferiore alla media nazionale. Queste forme atipiche e poco stabili inducono molto spesso ad accettare lavori in nero e sottopagati in quanto mancano i servizi necessari per consentire alle donne lavoratrici di poter avere una serena carriera professionale.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy