• Google+
  • Commenta
22 ottobre 2015

Sciopero scuola ottobre e novembre 2015: date e motivi degli scioperi

Sciopero studenti

Dopo lo sciopero scuola degli studenti organizzato da Udu ora è il turno degli insegnati che proclamano nuovi scioperi scuola da ottobre a novembre con i sindacati: ecco le date e motivi

Continuano le proteste contro la Buona Scuola di Renzi: scioperi scuola annunciato dagli insegnanti e professori con il sostegno degli studenti il 24 ottobre, ma anche a novembre ci saranno manifestazioni.

Proclamato lo sciopero scuola 24 ottobre: sabato si scende nelle piazze con docenti, sindacati e studenti per protestare nuovamente contro la riforma della scuola.

Ancora disagi per gli studenti, insegnanti e professori che protestano insieme per far valere i propri diritti: ecco tutte le date e le ragioni dei prossimi scioperi della scuola previsti ad ottobre e novembre.

Ancora una mobilitazione nazionale interesserà la giornata di sabato 24 ottobre: questa volta ad organizzare la mobilitazione scuola sono stati FLC CGIL, UIL, Cisl, Snals e FGU Gilda Unams. Durante la giornata sono previste diverse iniziative a livello regionale.

Ma quali sono le ragioni ed i motivi che spingono a scendere in piazza il 24/10/2015? Le associazioni sindacali sostengono i lavoratori che protestano per le ingiustizie subite negli ultimi provvedimenti approvati. Gli scioperi della scuola porterà avanti una chiara richiesta: dare più valore al lavoro della scuola cambiando la legge 107 e rinnovando i contratti.

Vediamo quali sono gli eventi e le manifestazioni che si terranno su tutto il territorio nazionale.

Sciopero scuola: il 24 ottobre 2015 si scende in piazza, docenti e studenti contro la riforma

La manifestazione ed i cortei interesseranno quasi tutte le regioni. Tra gli eventi più significativi previsti per sabato, segnaliamo che in Abruzzo è previsto l’incontro a Pescara dalle ore 11.00 alle ore 13.00 presso l’Aula Magna IPSAAR De Cecco in Via dei Sabini 53; in Basilicata si terrà la manifestazione a Potenza con partenza del corteo da Via Anzio alle ore 11.00.

Lo sciopero scuola del 24 ottobre interesserà anche la Campania: ci sarà una manifestazione a Napoli, in Piazza Matteotti, dalle ore 9,00. Il successivo corteo muoverà verso la Prefettura in Piazza del Plebiscito; in Emilia Romagna la manifestazione si terrà a Bologna. Il concentramento sarà alle ore 9,30 davanti all’USR Via dei Castagnoli. Nel Friuli Venezia Giulia per la protesta scuola di sabato 24 ottobre è previsto un sit-it a Trieste in Piazza dell’Unità d’Italia dalle ore 10.30 alle ore 14.00; mentre nel Lazio la manifestazione a Roma prevede un corteo da Piazza della Repubblica alle ore 15.00 con arrivo a Piazza SS. Apostoli.

La manifestazione nazionale del 24 ottobre continua in Liguria, dove a Genova, a partire dalle ore 10.00 a Largo E. Lanfranco, ci si incontra di fronte la Prefettura; mentre in Lombardia la manifestazione a Milano si terrà a partire dalle ore 9.30 in Piazza Santo Stefano. Le conclusioni, previste per le 12.30, saranno affidate ad Anna Fedeli, segretaria nazionale FLC CGIL.

Gli altri appuntamenti previsti per lo sciopero scuola del 24 ottobre

Nelle Marche il corteo i riunirà ad Ancona a partire dalle ore 10.00 in Piazza Garibaldi; mentre in Piemonte la manifestazione nazionale è prevista a Torino a partire dalle ore 14.30 in Piazza Castello. Le conclusioni saranno affidate a Luigi Rossi, segretario nazionale FLC CGIL, che interverrà commentando gli ultimi provvedimenti della Buona Scuola del Miur.

Anche in Puglia ci saranno scioperi scuola da sabato 24 ottobre a Bari, con partenza del corteo da Piazza Prefettura alle ore 17.00. In Sardegna si manifesta a Cagliari a partire dalle ore 16.30 in via Roma, mentre in Sicilia lo sciopero è a Catania a partire dalle ore 16.00 in Piazza Teatro Massimo e a Palermo a partire dalle ore 15.00 in Piazza Verdi. In Umbria sono previste manifestazioni a Perugia a partire dalle ore 11.00 in Piazza Italia e a Terni a partire dalle ore 10.00 davanti la Prefettura; ed infine in Veneto ci sarà una protesta a Venezia dalle ore 11.00 alle ore 16.00 presso il Campo San Geremia.

Le altre date dello sciopero docenti scuola previste a novembre 2015

L’autunno caldo continua anche Novembre, che sembra essere interessato da numerosi scioperi e proteste, tutte legate anche questa volta alle difficoltà del mondo scolastico.

Venerdì 13 novembre 2015 è previsto un altra mobilitazione scuola nazionale, al quale aderiscono Cobas, Unicobas e Confederazione Unitaria di Base. Ma anche il 20 novembre 2015 è stato proclamato uno sciopero generale. A protestare è l’Unione Sindacale di Base del Pubblico Impiego.

Dopo la manifestazione nazionale dello scorso 9 ottobre, continuano le proteste, in attesa di azioni più decisive da parte del governo Renzi.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy