• Google+
  • Commenta
30 ottobre 2015

Skipass 2015 con Unimore 29 ottobre a domenica 1 novembre

Skipass 2015
Skipass 2015

Skipass 2015

Le competenze tecnologiche di Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia  messe in campo per la nuova edizione di Skipass 2015.

Skipass in campo per la nuova edizione di Skipass in programma da giovedì 29 ottobre  a domenica 1 novembre 2015. Gli appassionati di sport invernali potranno mettersi alla prova all’interno del teatro per l’analisi del movimento in ambiente virtuale e testare le loro abilità nello sci assistiti da uno staff di giovani ingegneri dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, coordinati dal prof. Massimo Milani.  

Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia partecipa con tutta la sua anima sportiva e il suo bagaglio di tecnologie, alla nuova edizione di Skipass in programma da giovedì 29 ottobre a domenica 1 novembre 2015 a Modena.

In uno stand collocato nel Padiglione B del Salone che ospita le proposte più innovative ed alternative sul turismo e gli sport invernali, l’Ateneo modenese-reggiano presenterà alcune tecnologie rilevanti per l’analisi della postura, per lo studio della biomeccanica e per la verifica della fatica degli appassionati degli sport invernali, utili agli appassionati sportivi per testare le loro abilità in merito a riflessi, tempi di reazione, ma anche analisi posturale e misurazione della fatica.

Nello spazio di Unimore gestito, da uno staff di giovani ingegneri, coordinati dal prof. Massimo Milani, delegato del Rettore allo sport, il pubblico potrà sperimentare un ambiente dove si fondono tecnologia, gioco e interazione, come ad esempio accade all’interno del teatro per l’analisi del movimento in ambiente virtuale.

Massimo Milani dell’Università di Modena e Reggio Emilia su Skipass 2015

Qui attraverso un sistema di motion capture a 12 telecamere Infrarossi combinato con una piattaforma di forza prototipale di grande dimensione, una consolle X-BOX 360 con Kinect ed una proiezione Ultra HD – spiega il prof. Massimo Milani di Unimore- il provetto sciatore potrà gareggiare nella disciplina preferita, misurando le proprie prestazioni anche in termini di tempi di reazione, accelerazioni e velocità istantanee, angoli caratteristici della postura in condizioni dinamiche e carichi verticali che gravano sugli arti inferiori.”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy