• Google+
  • Commenta
9 ottobre 2015

Test medicina 2015-2016: graduatoria, risultati e ricorso

Ricorsi medicina
Test medicina 2015-2016

Test medicina 2015-2016

Ultime notizie sul test medicina 2015-2016 dopo la pubblicazione della graduatoria nazionale sul sito Universitaly del Miur con i risultati, dalle proteste al ricorso medicina dell’avvocato Bonetti

News sulle date utili previste dal bando del Miur per l’iscrizione a medicina per chi ha superato il test d’ingresso ed è in graduatoria nazionale.

I risultati del test d’ingresso alla facoltà a numero chiuso dello scorso 8 settembre sono stati pubblicati in graduatoria ma il tempo stringe per l’immatricolazione. Intanto sono attesi numerosi ricorsi al Tar del Lazio per denunciare le irregolarità del test di medicina.

Il mese di ottobre contiene numerose date decisive per chi si è misurato con il test d’ingresso di medicina. Infatti in primis c’è stata la pubblicazione dei risultati in forma anonima, consultabili sul sito del Miur delegato alla diffusione dei punteggi degli ammessi e non idonei. Poi è arrivato il momento della graduatoria nazionale pubblicata in via ufficiale sul sito Universitaly: all’interno dell’Area Riservata ciascun candidato ha potuto verificare l’esito del proprio test. La posizione in graduatoria ed i punteggi sono stati decisivi per rientrare tra i candidati assegnati o prenotati che, di fatto, stanno procedendo all’iscrizione dell’università scelta da loro o dal Miur.

Ma le date del test medicina 2015-2016 sono decisive e se non si rispettano le scadenze imposte dal bando, si rischia si perdere il proprio posto in graduatoria, finendo col vanificare gli sforzi che portano all’ammissione.

Per chi invece non ha superato lo scoglio del numero chiuso a medicina attraverso il test è tempo di ricorsi, e l’avvocato Michele Bonetti spiega quali sono i motivi che anche quest’anno faranno tremare il Tar.

Test medicina 2015-2016: date bando del Miur per procedere ad immatricolazione

I fortunati ragazzi che quest’anno sono riusciti a superare la prova d’ammissione a medicina sono alle prese con l’immatricolazione. L’iscrizione all’Università deve avvenire entro 4 giorni lavorativi dalla data di pubblicazione della graduatoria (giorno della graduatoria compreso) se si risulta assegnati. Se invece si risultata prenotati la scadenza per l’immatricolazione all’università indicata dal Miur è la stessa, altrimenti entro 5 giorni lavorativi dalla data di pubblicazione della graduatoria (giorno della graduatoria compreso) bisognerà procedere alla conferma d’interesse all’interno dell’Area Riservata su Universitaly. In questo modo il candidato potrà provare ad entrare all’interno di qualche altro Ateneo indicato sempre al momento del’iscrizione, aspettando il primo scorrimento in graduatoria medicina previsto per il prossimo 14 ottobre.

Ricordiamo che anche chi è risultato idoneo al test medicina 2015-2016 dovrà eseguire la conferma d’interesse, sperando nel buon esito dello scorrimento della graduatoria nazionale che si terrà ogni 5 giorni lavorativi.

Ricorso medicina: Bonetti, al Tar pioggia di ricorsi contro il test d’ingresso

Oltre allo scorrimento in graduatoria, per chi non è rientrato nell’elenco ammessi a medicina del 2015, ci sono strade alternative per provare a superare l’ostacolo del numero chiuso. Il più noto è sicuramente il ricorso al Tar che lo scorso anno ha permesso ad oltre 10mila studenti di essere ammessi pur non avendo superato il test medicina.

L’avvocato Michele Bonetti, che si è occupato della vicenda, ha risposto ad alcune delle nostre domande in merito ai motivi e alle cause che inducono ad intraprendere la strada del ricorso.

Come presentare un ricorso contro il test medicina 2015-2016: fasi e i motivi del ricorso

Avvocato Bonetti

Avvocato Bonetti

Per quanto concerne medicina, le fasi coincidono essenzialmente con: a) la pubblicazione della graduatoria del 7 ottobre; b) e l’invio di un’e-mail nei giorni dopo, a beneficio dei richiedenti, che conterrà le informazioni necessarie per aderire ai ricorsi pilota, e in cui sarà altresì specificata la possibilità di fare, in una fase successiva, un maxi ricorso, nel caso in cui i primi venissero accolti”.

“I prezzi del maxi vanno da sempre dai 10 ai 35 euro. In tal senso, le soglie non sono affatto mutate. Questo è un punto essenziale, come quello che noi le cause le facciamo se sono fondate”.

“Il motivo predominante del ricorso è, come sempre, la violazione dell’anonimato al test medicina. Quest’anno, inoltre, siccome è cambiato il sistema, la partita sarà più dura e tutta da giocare al Tar e al consiglio di stato; un video in aula, lo dico con rammarico, non sarà in grado di determinare l’accesso soprannumerario di dieci mila persone”.  – Dice Bonetti –

Circa i tempi e i costi per il ricorso alle irregolarità del test medicina 2015-2016 – continua l’Avvocato Michele Bonetti – “I costi saranno divulgati il giorno dopo il 7 ottobre, data della pubblicazione della graduatoria nazionale, sul nostro sito internet. Posso dirti che il nostro obiettivo è dare a tutti la possibilità di accedere al sistema dei ricorsi. E’ tuttavia necessario attendere, prima d’ogni altra cosa, la pubblicazione della graduatoria nazionale”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy