• Google+
  • Commenta
2 novembre 2015

Anna Tonelli presenta a Uniurb un libro su Pier Paolo Pasolini

Anniversario Pasolini: un libro sull’espulsione dal Pci: in uscita per Laterza il nuovo libro della storica Anna Tonelli

Sarà in libreria dal 5 novembre, ma già dalle anticipazioni fa discutere il nuovo libro di Anna Tonelli, docente di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, intitolato Per indegnità morale.

Il caso Pasolini nell’Italia del buon costume (Laterza).

Si tratta di una ricerca originale che ripercorre storicamente alcune tappe centrali della vita dello scrittore, inserite nel contesto dell’Italia del dopoguerra.

Nella sterminata bibliografia dedicata a Pier Paolo Pasolini, il caso dell’espulsione dal Pci nell’ottobre 1949 non è mai stato oggetto di una ricostruzione puntuale e scientifica.

Eppure quella vicenda è fondamentale non tanto e solo per la biografia di Pasolini, ma anche per analizzare la cultura comunista del dopoguerra, il confronto/scontro fra le due “chiese” (cattolica e laica), lo sviluppo di una mentalità fondata su un più propagandato che reale senso del pudore.

Il punto di partenza della vicenda sono i cosiddetti ‘fatti di Ramuscello’, che innescano l’accusa di corruzione di minorenni e atti osceni in luogo pubblico.

Pasolini diventa così immediatamente un bersaglio politico: per i democristiani l’avversario da colpire, per i comunisti il pericolo da allontanare. Pasolini viene estromesso dal Pci per indegnità morale, in assenza di denuncia e prima ancora dello svolgersi del processo. Liquidato senza discussione e senza possibilità di confronto, perché dirigente scomodo e facile preda della campagna anticomunista da parte degli avversari politici.

Un libro su Pier Paolo Pasolini sull’espulsione dal Pci: della storica Anna Tonelli

L’indagine di Anna Tonelli getta finalmente luce su particolari centrali sinora inediti della vicenda, a partire da date, collocazione dei fatti e documenti mai resi pubblici, con una convincente interpretazione sul lungo silenzio del Pci. Solo così si può capire il “caso” Pasolini, studiato e ricostruito in questa dimensione politico-sociale.

Il libro ricostruisce tutto l’iter della storia, mettendo a confronto carte processuali, verbali di partito, relazioni di prefetti e questori, cronaca dei giornali, testi letterari, in un quadro d’insieme che restituisce il clima di un paese coinvolto nelle contrapposizioni politiche e ideologiche della guerra fredda.

La ricerca non si ferma all’episodio, ma affronta poi altri importanti passaggi come il sequestro del romanzo Ragazzi di vita, la riabilitazione su “Vie nuove”, e la nuova stagione aperta da Il Vangelo secondo Matteo e Comizi d’amore.

Un volume che entra nelle celebrazioni del 40ennale della morte di Pasolini con uno sguardo originale e un approccio innovativo.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy