• Google+
  • Commenta
23 novembre 2015

Eni porta le “Scienze in Atto” al Teatro Coccia

Eni con scienza in atto al Teatro Coccia

Eniscuola continua il percorso educativo per la cultura dell’energia e ambiente sponsorizzando il “Progetto di Teatro Scientifico” della Fondazione Teatro Coccia.

Eni con scienza in atto al Teatro Coccia

Eni con scienza in atto al Teatro Coccia

Eniscuola, in collaborazione con il Teatro Coccia di Novara e il Centro Ricerche Donegani, sta promuovendo il progetto “Scienze in Atto”. L’obiettivo è quello di favorire la divulgazione di temi scientifici attraverso l’elaborazione e la rappresentazione di un testo teatrale.

Questo progetto mira ad avvicinare i ragazzi ai temi della scienza e a favorirne una personale rielaborazione attraverso la creazione di testi che verranno rappresentati con diverse forme artistiche. Dopo una fase di ricerca, gli studenti, divisi in gruppi e seguiti da professionisti, dovranno tradurre le informazioni scientifiche in uno spettacolo teatrale, in un cortometraggio e in un racconto musicale.

La Fondazione Teatro Coccia si pone come obiettivo la divulgazione di temi scientifici, fornendo competenze trasversali alle materie scolastiche, quali ad esempio la redazione di testi a carattere scientifico, la drammatizzazione dei testi, la regia e il montaggio, attraverso l’elaborazione e la rappresentazione di un testo teatrale. Gli studenti di alcune scuole superiori di Novara, supportati da due tutor, un drammaturgo e un ricercatore scientifico Eni, elaboreranno dei testi teatrali su un argomento scientifico a loro scelta. Una commissione formata da esponenti del mondo della scuola, del giornalismo e da un rappresentante Eni avranno il compito di valutare i lavori, mentre il Teatro Coccia si farà carico della messa in scena del testo prescelto, attraverso attori professionisti.

La Fondazione Teatro Coccia è un’associazione ONLUS con sede a Novara, che persegue diverse finalità. Oltre a promuovere e sviluppare attività culturali legate alle arti musicali e teatrali favorendo e arricchendo la proposta di Novara e del territorio, si impegna a tutelare e conservare il patrimonio storico e artistico del Teatro Coccia e dei Beni affidati alla Fondazione. La Fondazione cerca inoltre di sensibilizzare ed educare la collettività e i giovani diffondendo la passione per le arti, la musica, lo spettacolo, sostenendo la ricerca scientifica e storica sui temi delle arti liberali, anche tramite pubblicazioni editoriali divulgative e organizzazione di incontri, convegni e dibattiti pubblici.

Il Teatro Coccia, già impegnato con gli istituti superiori, sta mettendo a punto questa modalità di comunicazione scientifica nelle scuole, che potrà essere replicata in futuro in altre aree. Il coinvolgimento di personale Eni proveniente dall’area della ricerca, nello specifico l’Istituto Donegani, garantisce la qualità dei contenuti e la diffusione della conoscenza delle attività svolte in azienda.

Cos’è Eniscuola: gli scopi educativi di Eni con gli studenti e nelle scuole italiane

Eniscuola è un progetto iniziato trent’anni fa, che porta nelle scuole italiane e internazionali la cultura dell’energia e dell’ambiente, con modalità innovative e con linguaggi che intercettano la curiosità e gli interessi dei ragazzi. Multimedialità e social media sono da tempo alcuni degli strumenti utilizzati dal progetto per fare in modo che i ragazzi approfondiscano le varie tematiche in ambito scientifico, secondo la logica e la modalità dell’edutainment.

Il sito eniscuola.net, viene costantemente aggiornato e arricchito con informazioni e novità, e conta più di un milione di accessi l’anno, ponendosi come il riferimento per chiunque voglia informarsi sulle tematiche dell’energia.

Centro Ricerche Donegani, tra i più prestigiosi centri di ricerca industriale

L’Istituto Donegani, nato oltre settant’anni fa, è uno dei più prestigiosi centri di ricerca industriale in Europa, impegnato nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie innovative in diversi campi della chimica. Dal 2007 è il centro ricerca Eni per lo sviluppo di tecnologie nel campo delle fonti di energia non convenzionali, come l’energia solare e le biomasse.

Nel centro, in cui attualmente lavorano circa 150 tra ricercatori, tecnologi e staff, le competenze si estendono a vari ambiti della chimica e della fisica, rappresentando un’eccellenza italiana in campo scientifico.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy