• Google+
  • Commenta
23 novembre 2015

Riforma pensioni: ultime notizie, Damiano su opzione donna ed esodati

Damiano sulla riforma pensioni

Novità che troveremo nella prossima riforma pensioni, le correzioni proposte da Damiano su opzione donna, esodati, settima salvaguardia e altre proposte in Legge di Stabilità.

Damiano sulla riforma pensioni

Damiano sulla riforma pensioni

Il governo Renzi porta avanti i miglioramenti rischiesti sulla normativa Opzione Donna, 7° salvaguardi per esodati e anticipo della no tax area al 2016.

La riforma pensioni 2016 si sta dunque delineando, confermando alcune novità come la flessibilità par-time.

Ecco le ultime notizie, con le recenti dichiarazioni di Damiano sulle pensioni.

Dopo il voto di fiducia al Senato sulla legge di Stabilità, alla Camera si procederà ad introdurre quelle modifiche necessarie per apportare le modifiche richieste all’ultima manovra. La riforma pensioni del governo Renzi ha suscitato non poche polemiche.

Infatti le novità sulle pensioni sono state ritenute poco efficaci da Boeri, Presidente dell’Inps, ma la riforma delle pensioni è stata recentemente attaccata anche da Camusso e Landini.

Nella recente manifestazione della Fiom a Roma, la leader della Cgil, Susanna Camusso, e il numero uno della Fiom, Maurizio Landini, hanno ribadito che la manovra del governo Renzi è “sbagliata e che non serve”.

Nel corso della protesta è stata ribadita la necessità di trovare una giusta soluzione anche per i lavoratori precoci, i grandi esclusi della recente riforma della pensione.

Maurizio Sacconi, presidente della commissione Lavoro del Senato, ha anche ribadito: “Si leggono liste della spesa ma la stessa materia previdenziale, in attesa della annunciata flessibilità, va maneggiata con cura evitando disparità”.

Riforma Pensioni: ultime novità, Damiano su esodati ed opzione donna

Come spesso accade, gli aggiornamenti sulle pensioni e le newsche interessano anlcune categorie di lavoratori sono fornite direttamente da Cesare Damiano, che ha recentemente dichiarato “Sul tema delle pensioni le nostre richieste riguardano, in particolare, un miglioramento della normativa di Opzione Donna che cancelli i 3 mesi di speranza di vita e l’anticipo al 2016 della No tax area per i pensionati”.

Poi, il presidente della commissione Lavoro alla Camera sulla riforma pensioni ha aggiunto: “La settima salvaguardia, che includerà nella tutela oltre 31.000 lavoratori, e’ una scelta positiva del Governo, ma non risolve del tutto il problema: ancora 20.000 esodati, secondo i dati dell’Inps, sono infatti esclusi dalla tutela

Per le donne lavoratrici, dunque, è attesa una conferma positiva circa la cancellazione dei 3 mesi di aspettativa di vita che sono stati introdotti dalla famosa circolare dell’Inps. Infatti ricordiamo che le circolari dell’Inps 35 e 37 del 2012 andavano a modificare gli effetti della norma della legge 243/2004 che consente di accedere alla pensione opzione donna. Molte donne si sono quindi finora battute per ottenere il ripristino dei requisiti maturati nei tempi stabiliti dalla suddetta legge.

Settima salvaguardia ed esodati esclusi dalla riforma pensioni Renzi

Se con opzione donne sono stati fatti dei passi avanti, lo stesso non vale per gli esodati, in quanto l’Inps ha già fatto sapere che ci sarà bisogno di un’ottava salvaguardia per includere altri 20.000 lavoratori.

Per quanto riguarda gli esodati, saranno tutelati altri 31.000 lavoratori: tra questi, gli edili in mobilita’ e i lavoratori delle aziende fallite, oltre a circa 5.000 lavoratori che sono familiari di disabili ai quali hanno prestato assistenza e cura nel corso del 2011”. Cesare Damiano, tramite un’Ansa, ha quindi chiarito la questione degli esodati, ed ha poi ribadito: “Un bel risultato che però non deve farci dimenticare che, secondo i calcoli dell’Inps, restano fuori dalla tutela altri 20.000 esodati.

Dati i pochi margini di manovra imposti dall’Europa al Governo Italiano, difficilmente è possibile che si realizzi una soluzione in questa riforma pensioni. Il Premier Matteo Renzi ha dunque ribadito che nel 2016 saranno introdotte delle novità che consentiranno di trovare una soluzione definitiva al problema degli esodati, nonché di introdurre anche misure di flessibilità in uscita. Infatti la pensione anticipata è un altro dei nodi che non è stato ancora sciolto, reso ancora più ostile dall’innalzamento dei requisiti per andare in pensione.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy