• Google+
  • Commenta
15 dicembre 2015

Tavolo Tecnico MIUR con due docenti dell’Unimore

Tavolo Tecnico MIUR

Il professor Alberto Melloni e la professoressa Cecilia Robustelli dell’Università di Modena e Reggio Emilia al tavolo tecnico del Miur.

Tavolo Tecnico MIUR

Tavolo Tecnico MIUR

Sono due i docenti Unimore chiamati a far parte del Tavolo Tecnico MIUR istituito presso la Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – MIUR.

Sono il professor Alberto Melloni e la professoressa Cecilia Robustelli. Collaboreranno alla definizione delle linee guida destinate alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado in materia di contrasto di ogni forma di violenza e di discriminazione di genere.

Due affermati docenti Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, chiamati nei giorni scorsi a far parte del ristretto Tavolo Tecnico istituito presso la Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – MIUR.

Sono Alberto Melloni, professore ordinario di Storia del cristianesimo, e Cecilia Robustelli, professoressa associata di Linguistica italiana.

L’organismo, presieduto dal dott. Giuseppe Pierro della Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione e composto da 2 dirigenti scolastici e 10 docenti universitari, ha il compito di elaborare – secondo quanto previsto all’art. 1 comma 16 della legge 107/2015 “La Buona Scuola” – le linee guida destinate alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e gradoal fine di orientare le scuole in merito alla educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le discriminazioni, al fine di informare e sensibilizzare gli studenti, i docenti ed i genitori sul contrasto della violenza di genere”.

Il professor Alberto Melloni e la professoressa Cecilia Robustelli al tavolo tecnico Miur

La presenza contemporanea di due nostri docenti in un organismo tanto importante dal punto di vista culturale e sociale” ha commentato il Rettore Unimore prof. Angelo O. Andrisanoè una conferma non solo delle competenze presenti in ateneo, ma anche del fondamentale contributo che attraverso i nostri docenti possiamo dare alle istituzioni ed alla comunità per affermare i valori della pace e della tolleranza, della comprensione e dell’inclusione. Tale organismo è chiamato, infatti, a definire linee di comportamento ed azioni da recuperare nella mondo della scuola e dell’università per contrastare ogni forma di violenza legata al genere. Mi rallegro coi colleghi per questo incarico e per la fiducia che hanno saputo riscuotere grazie alla qualità del loro impegno e dei loro studi”.

Alberto Melloni dell’Unimore al Tavolo Tecnico MIUR

Alberto Melloni di Reggio Emilia, città in cui risiede, è ordinario di Storia del cristianesimo nel Dipartimento di Educazione e Scienze Umane di Unimore. Titolare della Cattedra Unesco sul pluralismo religioso e la pace è membro e segretario della Fondazione per le scienze religiose. La sua attività scientifica s’è mossa fra lo studio delle istituzioni della chiesa latina e la storia del concili. Presidente del Comitato per l’edizione nazionale dei Diari di A.G. Roncalli, e del Comitato nazionale per il Dizionario del Sapere Storico-Religioso del Novecento, presiede ora l’edizione nazionale degli scritti di don Lorenzo Milani ed è general editor della serie Conciliorum oecumenicorum generaliumque decreta, del Corpus Christianorum che pubblica l’edizione critica delle decisioni delle sinodi di tutte le chiese cristiane, di cui sono usciti i primi tre volumi, mentre è in stampa il volume sulla chiesa bizantina e postbizantina e sulla chiesa russa con i Synodikon nelle altre lingue slave. Membro del Consiglio scientifico della Treccani e della direzione del DBI, partecipa al board di diverse riviste internazionali. Dal 2014 è consigliere per le questioni politiche e le politiche culturali del Ministro Giannini. Collabora con Rai e dal 2000 è una firma del “Corriere della sera” di Milano

Cecilia Robustelli dell’Università di Modena e Reggio Emilia al Tavolo Tecnico MIUR

Cecilia Robustelli (Dott lett Univ. Pisa, MA e PhD Univ. Reading) è associata di Linguistica Italiana all’Unimore e abilitata alla I fascia. Ha svolto attività scientifica e didattica in Inghilterra (Univ. di Reading, Londra Royal Holloway e Cambridge) e Stati Uniti come Fulbright Visiting Scholar presso la Cornell University. È autrice di saggi sulla sintassi storica dell’italiano, sulla storia della grammatica, sul linguaggio di genere e sul multilinguismo. Fa parte del Comitato di 27 esperti/e della Rete di Eccellenza dell’Italiano Istituzionale (REI) presso il Dipartimento di Italiano della Commissione Europea, di cui dirige il gruppo Parità di genere in campo linguistico. Collabora con l’Accademia della Crusca sui temi del genere, della politica linguistica italiana in Europa come delegata nella European Federation of National Institutions for Language, del lessico italiano attraverso il progetto internazionale OIM (Osservatorio Italianismi nel Mondo). È componente dell’Advisory Board di Gender/Sexuality/Italy (http://www.gendersexualityitaly.com). È socia ordinaria dell’Accademia di Scienze Lettere e Arti di Modena. Fa parte del Gruppo di Esperti del Linguaggio istituito dalla Presidenza dei Ministri presso la Commissione Pari Opportunità Nazionale.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy