• Google+
  • Commenta
5 gennaio 2016

Abbinamenti corti d’appello esame avvocato 2015 e risultati scritti

Risultati esame avvocato 2015

Ultime notizie esame avvocato 2015-2016: abbinamenti corti d’appello pubblicate dal ministero di Giustizia e le prime indiscrezioni sui risultati esami avvocato prove scritte.

Anche quest’anno sono stati stabiliti gli abbinamenti delle Corti d’Appello per l’esame avvocato 2015.

Con decreto ministeriale, si conoscono ora le sedi di Corte d’Appello dove avrà luogo la correzione delle prove scritte e l’istituzione di ulteriori sottocommissioni d’esame.

Ecco le ultime novità e notizie sull’esami avvocato 2015-2016.

Pochi giorni dopo lo svolgimento delle prove scritte dell’Esame Avocato 2015, il Ministero di Giustizia ha diffuso il decreto che sanciva gli abbinamenti corti d’appello.

Divise in cinque Gruppi, le correzioni dei compiti dell’esame per l’abilitazione alla pratica forense sono state così assegnate: per il Gruppo A la Corte d’Appello di Trento sarà corretta a Campobasso, mentre i compiti di quest’ultima saranno corretti a Trieste.

Per le Corti di Appello di Caltanissetta e Trieste le correzioni saranno fatte rispettivamente a Trento e Potenza, mentre quest’ultima sarà corretta da Caltanissetta.

Per il Gruppo B gli abbinamenti corti d’app. sono stati così suddivisi: i compiti di Perugia saranno corretti a Genova, mentre quelli di Messina finiranno a L’Aquila. Le prove scritte dell’esame per avvocati di Genova saranno corretti dalla Corte d’Appello di Messina, mentre per i compiti de L’Aquila e Reggio Calabria si attenderanno le correzioni rispettivamente di Cagliari e Salerno.

La C. d’Appello di Cagliari affiderà i propri compiti alle sottocommissioni di Perugia, gli scritti di Ancona saranno corretti da Reggio Calabria. La corte d’Appello di Brescia è stata abbinata a quella di Ancona, mentre Salerno consegnerà i compiti a Brescia.

Abbinamenti corti d’appello esame avvocato 2015 e correzione delle prove scritte

 << scarica quadro completo

Sempre dal decreto ministeriale si possono verificare rapidamente gli altri abbinamenti esame d’avvocatura di quest’anno. Il Guardasigilli Andrea Orlando ha emanato il Decreto 23 dicembre 2015 dove erano elencati tutti gli abbinamenti corti d’appello definitivi delle sedi per la correzione delle prove scritte. In particolare vediamo che al Gruppo C appartengono la Corte d’Appello di Lecce, che sarà corretta da Catania, mentre Torino consegnerà i compiti a Firenze che a sua volta sarà corretta da Bari. La correzione delle prove scritte di Palermo avverrà presso la Corte di Lecce, Catania sarà corretta da Torino, mentre i compiti di Bari saranno spediti per le correzioni alla Corte d’Appello di Palermo.

Dei restanti abbinamenti corti d’appello per l’esame avvocato 2015 non resta che segnalare le Corti d’Appello del Gruppo D, dove troviamo la Corte d’Ap. Di Catanzaro, che sarà corretta a Bologna; i compiti di Venezia saranno spediti a Catanzaro, mentre per Bologna si attenderanno i risultati stabiliti da Venezia. Infine per il Gruppo E non resta che segnalare che le prove scritte dell’esame d’avvocato 2016 di Napoli saranno corrette a Milano, gli scritti di Roma saranno spediti a Napoli, mentre i compiti di Milano saranno corretti dalla Corte d’Appello di Roma.

Indiscrezioni risultati esame avvocato 2015 e percentuale ammessi

Il provvedimento diramato dagli uffici di via Arenula contiene anche informazioni afferenti all’istituzione e alla composizione di un’ulteriore sottocommissione presso le Corti di Appello di Ancona, Roma e Venezia e di quattro ulteriori sottocommissioni presso la Corte d’Appello del capoluogo lombardo.

Per i risultati esami avvocato bisognerà attendere ancora qualche mese, ossia con molta probabilità verso la fine di giugno 2016 si inizieranno a conoscere i primi esiti.

Nell’attesa di conoscere ulteriori indiscrezioni sui risultati esame avvocato 2015 e sulle percentuali di ammessi all’orale, vi proponiamo di seguito una breve analisi delle percentuali d’ammissione degli anni passati.

Dai dati relativi ai risultati esami avvocato degli ultimi tre anni, è possibile constatare che nel 2012 la percentuale media degli ammessi all’orale è stata del 36,36 % degli effettivi partecipanti all’esame avvocato con un calo di due punti rispetto al 2011. Nel 2013, invece, la percentuale nazionale (media) degli ammessi è aumentata di quasi 5 punti, stagliandosi a quota 41,11%.

E lo stesso cliché si è manifestato altresì nei risultati esami avvocato relativi al 2014-2015, che sono stati caratterizzati da una percentuale nazionale di ammessi all’orale superiore al 40%.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy