• Google+
  • Commenta
25 gennaio 2016

Il Giorno della Memoria 2016 in Puglia con TdF-Mediterranea

Giornata della Memoria 2015

Il giorno della Memoria 2016 in Puglia: un giorno per non dimenticare con l’associazione TdF-Mediterranea.

Il Giorno della Memoria 2016 in Puglia

Il Giorno della Memoria 2016 in Puglia

“L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria” (P. Levi).

Ricordare è il primo tassello per costruire un futuro centrato sul valore e sul rispetto dei diritti umani. Lo fa l’associazione TdF-Mediterranea per il giorno della Memoria 2016 in Puglia.

Con questa consapevolezza, l’associazione TdF-Mediterranea, in collaborazione con l’associazione Treno della Memoria, organizza per la giornata del 27 gennaio nella sede dei Cantieri Teatrali Koreja  alle ore 16.30 un incontro di approfondimento storico in cui è previsto l’intervento di: Loredana Capone, assessore alla Cultura della Regione Puglia; Daniele De Luca, docente di “storia delle relazioni internazionali” presso l’Università del Salento; Paolo Pasticcio, presidente dell’Associazione TRENO DELLA MEMORIA; Antonio Giannuzzi – Cantieri teatrali Koreja.

L’appuntamento, oltre ad essere un importante momento pubblico di ricordo e commemorazione,  sarà anche un incontro di formazione destinato ai partecipanti al progetto Treno della Memoria, iniziativa giunta alla sua undicesima edizione che, nel corso di questi anni, ha coinvolto oltre 30000 giovani pugliesi.

Il Giorno della Memoria 2016 in Puglia con le scuole e Università per non dimenticare

Quest’anno il viaggio aggiungerà tappe importanti: i partecipanti, oltre alla visita ai Campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau, al ghetto di Cracovia e alla Fabbrica di Schindler, avranno la possibilità di visitare i luoghi che hanno visto il nostro Paese parte attiva del meccanismo della deportazione (Risiera di San Saba e il campo di Fossoli) e, facendo tappa intermedia a Budapest e Praga, vedranno  con i loro occhi anche le realtà europee coinvolte.

Queste due tappe saranno altresì importanti per accompagnare i partecipanti in un processo che dalla Memoria punta ad arrivare dritto allo sguardo critico e attento all’oggi, innescando la consapevolezza della centralità dell’essere cittadini attivi.

Ad oggi oltre 60 scuole, 5 corsi di laurea, decine di comuni e più di 200 partecipanti singoli hanno già dato la disponibilità a partecipare al percorso educativo del Treno della Memoria, per un totale di 600 persone.

All’incontro del 27 pomeriggio hanno già dato le adesione oltre 250 ragazze e ragazzi provenienti dalle province di Lecce, Brindisi e Taranto., che dalle 14.30 saranno impegnati in attività laboratoriali ed educative.

A termine dell’incontro pubblico è poi prevista l’inaugurazione della mostra “Treno della Memoria. Anno 2015” curata dal collettivo di fotografi ShotAlive.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy