• Google+
  • Commenta
16 febbraio 2016

Bonus giovani coppie 2016 e bonus mobili: come funziona, requisiti

Bonus Giovani Coppie
Bonus Giovani Coppie

Bonus Giovani Coppie

Confermato il bonus giovani coppie 2016 per l’acquisto di nuovi mobili. Tutto quello che c’è da sapere in merito al bonus mobili: cos’è, come funziona e requisiti per fare la domanda del bonus giovani coppie.

Con l’approvazione della Legge di Stabilità giunge una buona notizia per tutte le giovani coppie: il bonus per l’acquisto dei mobili è stato prolungato per tutto il 2016. Vediamo nel dettaglio tutte le novità in merito al bonus giovani coppie, relativo all’acquisto di mobili per la propria abitazione. Ma, prima di entrare nel dettaglio e definire quelli che sono i requisiti necessari per ottenere tale agevolazione, bisogna chiarire fino a quando si potrà richiedere l’agevolazione. Il bonus giovani coppie è stato prorogato per tutto il 2016, alle stesse condizioni che erano state previste per il 2015, andando ad affiancare il bonus previsto per le ristrutturazioni.

Quindi, c’è tempo fino al 31 dicembre 2016 per usufruire della detrazione del 50% della spesa sostenuta. Ma, i vantaggi previsti non finiscono qui: sarà possibile godere di una ulteriore detrazione, pari al 65%, per tutti gli interventi di riqualificazione energetica, grazie al c.d. Ecobonus.

Come ottenere il bonus mobili 2016? Vediamo nel dettaglio le novità previste, le procedure e i requisiti per usufruire delle detrazioni fiscali contenute nella Legge di Stabilità 2016

Bonus giovani coppie e bonus mobili: a chi spetta, come funziona e requisiti per richiederlo

Che cos’è il bonus mobili 2016 e chi può ottenerlo? Tale agevolazione, così come per il 2015, è prevista per tutte le giovani coppie che intendono acquistare nuovi mobili, oppure elettrodomestici, per la propria abitazione soggetta a ristrutturazione. Ma, la prima novità prevista per il 2016 riguarda proprio il requisito della ristrutturazione: infatti, la nuova disciplina 2016 ha affermato che potranno godere del bonus giovani coppie, non solo coloro che acquistano mobili o elettrodomestici per la casa in fase di ristrutturazione, ma anche chi li acquista al di fuori di ristrutturazione edilizia. Quindi, la sfera dei beneficiari si allarga, ma il tutto è subordinato ad altro requisito fondamentale: l’acquisto dell’immobile entro il 31 dicembre 2016. Ci troviamo in presenza di uno specifico disegno di legge che oltre ad agevolare le giovani coppie, cerca, in maniera diretta di incentivare l’acquisto della prima casa.

Sono previsti dei limiti alle agevolazioni? Il bonus mobili 2016 giovani coppie prevede una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili, ma il tutto sotto una specifica soglia: 16000 euro.

Quali sono i requisiti bonus giovani coppie? Le agevolazioni previste dalla Legge di Stabilità sono davvero importanti, delineandosi in detrazioni fiscali di spessore. Ma, per usufruire del bonus sono necessari i seguenti requisiti:

  1. acquisto di un immobile da destinare ad uso abitativo come prima casa (entro il 31 dicembre 2016);
  2. la giovane coppia deve poter essere considerata come stabile nucleo familiare da almeno 3 anni;
  3. almeno uno dei due componenti della coppia deve avere età inferiore a 35 anni.

In presenza di detti requisiti sarà possibile ottenere le agevolazioni fiscali previste dalla legge e godere di un limite di detrazione maggiore (16000 euro).

Quali sono gli arredi oggetto di detrazione? Potrà essere acquistata mobilia di vario genere per l’arredamento dell’immobile, nonché grandi elettrodomestici (frigoriferi, forni, lavatrici, ecc.) purché rientranti negli standard di efficienza energetica (classi A, A+). Il tutto, ovviamente, in linea con quanto previsto dall’Ecobonus. Per essere sicuri dei propri acquisti basta visionare la circolare dell’Agenzia delle Entrate 29/E/2013, che contiene un elenco esemplificativo dei beni mobili “agevolabili“, che rientrano nella specifica normativa.

Detrazioni ristrutturazione, ecobonus e bonus giovani coppie 2016

Per quanto riguarda le spese sostenute per la ristrutturazione della propria abitazioneanche per tutto il 2016 sarà possibile ottenere una detrazione fiscale pari al 50% delle spese, restando però sotto il limite massimo dei 96000 euro. Si potrà godere di questo bonus ristrutturazione per tutti i lavori di straordinaria manutenzione, restauro e ristrutturazione edilizia.

L’Ecobonus, invece, prevede una detrazione fiscale maggiore: il 65% del totale delle spese per i lavori di riqualificazione energetica effettuati fino al 31 dicembre 2016. L’Ecobonus è una particolare agevolazione che si applica a tutti i lavori che hanno come unico scopo quello della riduzione del fabbisogno energetico di un’unità abitativa già esistente. Rientrano, ad esempio, in tale tipologia di lavori l’installazione di pannelli solari, ristrutturazione del tetto o interventi su porte e finestre.

Bonus Mobili e Ristrutturazione

Bonus Mobili e Ristrutturazione

In cosa consistono le detrazioni fiscali? Per ottenere il bonus giovani coppie 2016 bisogna poter dimostrare di aver sostenuto ogni singola spesa.

Non è possibile pagare in contanti o con assegno, ma solo attraverso bonifico bancario (in questo caso è necessario specificare il riferimento legislativo e i dati del beneficiario della detrazione) o carta di credito dalla quale è stata effettuata la spesa.

La spesa sostenuta dalle giovani coppie che usufruiscono del bonus 2016, sarà restituita attraverso la dichiarazione dei redditi attraverso delle rate annuali. Il tutto per la durata di 10 anni.


© Riproduzione Riservata