• Google+
  • Commenta
10 febbraio 2016

Concorso scuola secondaria di primo, secondo grado e scuola materna

Concorso scuola primaria e secondaria
Concorso Scuola Secondaria

Concorso Scuola Secondaria

Quando esce il bando per il concorso scuola secondaria di primo e secondo grado e per la scuola materna?

Quando si sapranno le date delle prove? Quali sono i requisiti per presentare domanda?

Di seguito tutte le indicazioni utili ai docenti per il concorso scuola secondaria di primo, secondo grado e per la scuola materna, nonché tutte le indicazioni per prepararsi al meglio.

Sono circa 200000 i docenti che con ansia attendono l’uscita del bando per il concorso scuola secondaria di primo, secondo grado e scuola materna: un maxi concorso a cattedra, introdotto da una specifica manovra di governo ( “Buona scuola”) .

I bandi, che dovrebbero uscire proprio  in questi giorni sul sito del Ministero dell’Istruzione, sono in tutto 3 e si riferiscono in maniera specifica a:

  • concorso scuola secondaria di primo grado;
  • concorso scuola per insegnare nelle scuole secondarie di secondo grado;
  • concorso relativo al sostegno.

Che formazione devono avere i docenti? Così come descritto dalla legge di riforma della scuola, la formazione iniziale dei docenti, che aspirano alla vittoria del concorso e, quindi, ad ottenere la specifica cattedra per l’insegnamento, è di pari dignità e durata per tutti e si svolge nelle università presso i corsi di laurea specialistica ad accesso programmato. Inoltre, l’esame finale previsto per il conseguimento delle suddette lauree garantisce la possibilità di accedere al ruolo di docente nelle istituzioni scolastiche. La formazione del docente dovrà necessariamente comprendere una specifica preparazione per il trattamento dei soggetti con disabilità e per affrontare nel miglior modo possibile le potenziali diversità culturali dei bambini.

Seguendo, poi, quanto dettato dalla nuova legge di riforma del sistema scolastico, la formazione in servizio dei docenti diventa obbligatoria, permanente e strutturale, andando ad interessare i grandi temi dalla pedagogia e della didattica.

Vediamo nello specifico a chi è rivolto il nuovo concorso della scuola e quali sono i requisiti necessari per presentare domanda.

Concorso scuola secondaria di primo, secondo grado: requisiti di accesso, prove e tempistica

Il grande concorso per l’assunzione di circa 64000 nuovi docenti all’interno dei diversi istituti scolastici italiani, i quali ancora attendono la versione definitiva del bando, è rivolto a tutti i docenti curriculari e di sostegno che, ovviamente, ancora non sono di ruolo, ma che sono in possesso dell’abilitazione all’insegnamento. Inoltre, è necessario aver prestato servizio a tempo determinato in istituzioni scolastiche ed educative per un periodo di tempo non inferiore a 180 giorni.

Quali sono i requisiti per accedere al concorso? Per essere ammessi al concorso scuola secondaria 2016 è necessario essere in possesso dell’ abilitazione all’insegnamentocosì come descritto dalla stessa legge 107 del 2015 (Buona Scuola).

Il bando, quello definitivo, dovrebbe uscire in questi primi giorni di febbraio e sarà consultabile sul sito del Miur nell’apposita sezione dedicata ai concorsi. Quindi, l’attesa per i tantissimi candidati sta per terminare: a breve uscirà il bando definitivo in primavera si darà il via alle diverse prove previste per il concorso scuola secondaria.

Poi, entro settembre 2016 dovrebbe essere stilata la graduatoria definita con i nomi dei candidati vincitori del concorso, i quali immediatamente saranno immessi in ruolo, per l’anno accademico 2016/17.

La domanda di iscrizione dovrà essere consegnata esclusivamente in via telematica, compilando l’apposita istanza online reperibile sul sito del Miur, nella specifica sezione.

Quanti sono i posti messi a bando per il concorso scuola secondaria di primo, secondo grado e dell’infanzia? In totale i posti messi a bando per il concorso scuola secondaria 2016 sono in tutto 63700, che ovviamente si dividono a seconda dei diversi ordini di scuola. In particolare:

  • scuola dell’infanzia: 6800 posti;
  • scuola primaria: 15900 posti;
  • scuola secondaria di I grado: 13800 posti;
  • scuola secondaria di II grado: 16300;
  • posti riservati al sostegno: 10900.

Quali sono le prove previste per il concorso scuola 2016? Per quanto riguarda le specifiche prove che i candidati dovranno affrontare, queste si differenziano a seconda dell’ordine al quale si ambisce. Infatti, vi è stata l’eliminazione della prova preselettiva, ma solo per quanto riguarda il concorso scuola secondaria. Vediamo nel dettaglio quali sono le prove da affrontare:

  • scuola secondaria di I e II grado: nessuna prova preselettiva, ma soltanto una prova scritta e una orale;
  • scuola primaria e scuola dell’infanzia: prova preselettiva, prova scritta e prova orale;
  • sostegno: nessuna certezza sulla presenza o meno della prova di accesso, mentre è possibile confermare le medesime modalità per lo svolgimento delle altre due prove.

Come saranno strutturate le prove? La prova di accesso prevede 60 domande a risposta multipla, mentre la prova scritta si prefigge diversi obiettivi, tra i quali la valutazione delle conoscenze contenutistiche generali, le proprie capacità di presentare una lezione e le abilità nel risolvere casi concreti, prendendo in considerazione lo specifico programma previsto. La prova orale si articolerà come una prova simulata attraverso la quale valutare anche le conoscenze informatiche e linguistiche del candidato.

Come prepararsi per il concorso scuola per docenti e cosa studiare

Il Miur più volte ha sottilineato che la prova scritta sarà “computer based” e si articolerà in 8 quesiti, due dei quali in lingua inglese. Infatti, una buona conoscenza dell’inglese e delle buone basi di informatica sono fondamentali per puntare al successo in questo concorso.

Ma, oltre informatica e inglese, su cosa bisogna concentrarsi maggiormente? La preparazione del candidato, che aspira ad uno dei numerosi posti messi a bando, dovrà essere una preparazione a 360º.

I candidati saranno, quindi, tenuti a studiare in maniera approfondita le Avvertenze generali (metodologia, didattica e normativa), i contenuti disciplinari e tanti altri argomenti, tra cui: sillogismi, grammatica, problem solving, termini e frasi da collegare, relazioni insiemistiche, comprensione dei brani e tanto altro ancora. Una preparazione che non deve lasciare nulla al caso.

Come svolgere un buon compito? Per avere successo nella prova scritta del concorso scuola secondaria è necessario impegnarsi e concentrarsi al massimo, al fine di rispondere in maniera chiara, precisa e sintetica.

Consigli Concorso Scuola Secondaria

Consigli Concorso Scuola Secondaria

Infatti, oltre ad un’ottima preparazione teorica il candidato dovrà mostrare una notevole capacità di sintesi, al fine di rispondere, senza troppi giri di parole, in maniera del tutto esaustiva ai quesiti del concorso della Pubblica Istruzione.

Solo così emergeranno le proprie capacità critiche e di collegamento tra i più svariati argomenti, nonché le proprie abilità didattiche.

Per conoscere le ultime novità e magari esercitarsi e prepararsi su specifici argomenti, restando sempre aggiornati, è possibile entrare a far parte di diversi gruppi Facebook (creati dal Miur), all’interno dei quali sarà possibile scambiare pareri, consigli e trovare tracce d’esame su cui prepararsi.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy