• Google+
  • Commenta
19 febbraio 2016

Studenti Unimore a Bruxelles dal 20 al 23 febbraio

Convegno Unimore
Studenti Unimore

Studenti Unimore

Trenta studenti Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia trascorreranno un breve soggiorno a Bruxelles dal 20 al 23 febbraio per conoscere da vicino le istituzioni europee e comprendere il loro funzionamento e l’attività parlamentare di un iter legislativo.  

Da domani sabato 20 febbraio e fino al 23 febbraio un gruppo di studenti del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali di Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia sarà a Bruxelles per un viaggio di istruzione e arricchimento del proprio percorso formativo.

Sono 30 gli universitari partiti per questa esperienza che completa e conclude le attività del seminario in “Diritto dell’unione europea e delle organizzazioni internazionali“, organizzato nel quadro del corso di laurea magistrale in “Languages for communication in international enterprises and organizations“, uno dei 4 corsi di laurea di secondo livello interamente in inglese, proposti nell’offerta formativa dell’ateneo emiliano.

Ad accompagnali nella visita alle istituzioni europee ci sono il prof. Francesco Pighi, docente di Diritto Europeo Comparato e di International Commercial Law, e la prof.ssa Franca Poppi, docente di Intercultural communication and language variation.

Il punto di Francesco Pighi e Franca Poppi sulla presenza degli studenti Unimore a Bruxelles

Il viaggio di istruzione – affermano i due docenti Francesco Pighi e Franca Poppiintende far familiarizzare gli studenti con le istituzioni europee e far maturare sul campo una conoscenza del loro funzionamento tramite una serie di attività mirate quali una simulazione in lingua inglese delle attività parlamentari di un iter legislativo all’interno dei prestigiosi locali del Parlamento Europeo. Il viaggio di istruzione ambisce altresì a far conoscere agli studenti le straordinarie opportunità di lavoro che sono proposte con ritmo incessante dalle istituzioni europee”.

Dopo le visite al Parlamento Europeo ed alla Commissione Europea, il soggiorno ai concluderà con una conferenza sulle politiche linguistiche dell’Unione Europea, a cui parteciperanno i docenti accompagnatori assieme ad altri esperti e funzionari della commissione europea.


© Riproduzione Riservata