• Google+
  • Commenta
12 febbraio 2016

Tommaso Frosini del Suor Orsola Benincasa nel CdM del CNR

Tommaso Frosini
Tommaso Frosini

Tommaso Frosini

Per la prima volta in Italia un giurista nel Consiglio di Amministrazione del CNR, si tratta di Tommaso Frosini.

Il costituzionalista del Suor Orsola Tommaso Frosini entra in un quintetto quasi integralmente meridionale

Ci sarà per la prima volta nella sua storia anche un giurista nel Consiglio di Amministrazione del CNR, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, il più grande Ente di ricerca italiano con i suoi 105 Istituti sparsi sull’intero territorio nazionale.

Si tratta di Tommaso Edoardo Frosini, catanese, classe 1964, professore ordinario di Diritto costituzionale e di Diritto pubblico comparato all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa – Napoli già componente nel 2013 del Comitato di saggi della Presidenza del Consiglio sulle riforme costituzionali. Proprio a lui quest’anno era toccato l’onore della lectio inauguralis dell’anno accademico dell’Università Suor Orsola Benincasa alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una solenne giornata dedicata ai valori della Costituzione Italiana. 

La nomina di Frosini arriva con un decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, che recepisce l’indicazione della Conferenza permanente Stato-Regione e nel contempo designa anche Gloria Saccani, professore ordinario di patologia clinica all’Università di Parma, scelta nella terna di nomi indicati dalla Confindustria e dall’Unione italiana delle Camere di commercio.

I due nuovi membri affiancheranno, dunque, nel CDA del CNR, presieduto dall’ingegnere chimico napoletano, Luigi Nicolais, il componente designato dalla CRUI, il medico barese Roberto Lagalla, già Rettore dell’Università di Palermo, e il componente eletto dal personale del CNR, l’ingegnere elettronico napoletano Vito Mocella.

Il programma del professor Tommaso Frosini nuovo membro del CdM del CNR

Scienze umane integrate ai saperi scientifici con la bussola delle nuove tecnologie nel programma di Tommaso Frosini.

La nomina di Tommaso Edoardo Frosini rappresenta un altro grande riconoscimento del mondo della ricerca alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Suor Orsola Benincasa, l’unica nel Mezzogiorno con un corso di laurea magistrale in Giurisprudenza a numero programmato, già ai vertici delle classifiche ANVUR per l’eccellenza della ricerca, e con il Preside, Aldo Sandulli, già membro del CEPR, il Comitato di Esperti per la Politica della Ricerca del MIUR.

“La scelta di un nostro giurista per il CDA del CNR – evidenzia Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa e vicepresidente della CRUI – rappresenta un legittimo riconoscimento agli Atenei come il nostro che da anni investono su una ricerca integrata tra scienze umane e saperi scientifici, guardando in particolare nella direzione delle nuove tecnologie come facciamo con i laboratori del Centro di Ricerca Scienza Nuova e con la formazione dei giovani dottori di ricerca in Humanities and Technologies. Anche per questo ci tengo a ringraziare per questa nomina il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che si è fatto promotore nella Conferenza permanente Stato-Regioni della scelta del prof. Frosini che andrà a rappresentare al CNR, in buona compagnia, le tante eccellenze della ricerca in Campania, e il Ministro Giannini, che mostra sempre una grande attenzione all’impegno nella ricerca delle Università del Mezzogiorno”.

Grande orgoglio per questo primato da giurista nel CNR nelle prime parole di Tommaso Frosini. “La crescita di un Paese, e il suo affermarsi fuori dai confini nazionali – sottolinea Tommaso Frosini – passa soprattutto attraverso la ricerca scientifica, e quindi molto dipende dalle scelte sull’impiego delle risorse per favorire la valorizzazione e la diffusione degli studi e delle ricerche del cosiddetto made in Italy e sarà questo uno dei punti nodali del mio impegno al CNR dove proverò a portare anche l’esperienza accademica dell’Università Suor Orsola Benincasa che rappresenta un grande esempio di attenzione allo sviluppo della tecnologia, in grado di sapere coniugare il prezioso sapere antico con quello moderno”.


© Riproduzione Riservata