• Google+
  • Commenta
1 marzo 2016

Iscrizioni concorso scuola 2016: domanda Miur online per docenti

Concorso Tecnico Neuro Fisiopatologia
Iscrizioni concorso scuola online

Iscrizioni concorso scuola online

Ecco come fare le iscrizioni concorso scuola 2016: istruzioni per la compilazione della domanda del Miur online per docenti abilitati, informazioni per valutazione titoli e iscrizione.

Saranno circa 200mila le iscrizioni concorso scuola 2016 a fronte dei 63.712 posti disponibili. Dal giorno 29 Febbraio 2016 è possibile inoltrare la domanda online per diventare docenti di ruolo e partecipare alle immissioni che dovrebbero avvenire entro la fine di Settembre 2016, come inizialmente annunciato dal Miur.

I candidati hanno 30 giorni di tempo per presentare l’istanza tramite Polis, la scadenza del bando è stata fissata per le ore 14,00 del giorno 30 Marzo 2016. Ma chi può partecipare e come iscriversi al concorso docenti? Tra i requisii di accesso ci sono l’abilitazione all’insegnamento e/o specializzazione per il sostegno.

I non abilitati stanno già minacciando ricorso al concorso docenti 2016 e pertanto mirano ad ottenere un’iscrizione con riserva.

Ma vediamo quali sono le modalità d’iscrizione, quali sono i documenti necessari e le informazioni utili per poter procedere con la domanda online.

Iscrizioni concorso scuola 2016: termini e modalità di presentazione domanda on line

Ciascun bando prevede che ogni candidato possa indicare all’atto dell’iscrizione una sola delle regioni che presentano posti disponibili. Se si è in possesso di più titoli e si può concorrere per più di uno dei bandi del Miur, allora si possono scegliere regioni diverse,e quindi per ogni bando si indica la regione per la quale si intende concorrere. Per ogni procedura concorsuale per la quale si intende concorrere, è dovuto un diritto di segreteria del costo di 10,00 euro, che dovranno essere pagati tramite bonifico bancario, come indicato nel bando nella sezione iscrizioni concorso scuola 2016. Il mancato pagamento della tassa è causa di esclusione dai concorsi.

Anche i candidati che risiedono all’estero possono inoltrare la domanda online; se non iscritti a Polis, possono recarsi presso l’autorità Consolare Italiana. Mentre in Italia è possibile partecipare alla selezione solo attraverso l’invio telematica della domanda online. All’atto della compilazione dell’iscrizione per il concorso docenti 2016, saranno richieste diverse informazioni sui titoli di accesso, e quindi abilitazione e/o specializzazione in caso di sostegno. Inoltre bisognerà indicare anche gli altri titoli di merito che incrementano il proprio punteggio, come indicato nella tabella A in allegato al bando del Miur. Anni di servizio, pubblicazioni, dottorato di ricerca e diploma di laurea possono essere valutati per aumentare il proprio punteggio di partenza che, ricordiamo, è di 20 punti. Il punteggio massimo ottenibile a conclusione della selezione è di 100 punti: 20 per i titoli, 40 per le prove scritte, grafiche e pratiche, 40 per la prova orale.

Domanda partecipazione ed iscrizioni concorso scuola: informazioni utili

Prima di procedere con l’istanza, bisogna conoscere accuratamente quali possono essere i titoli di riserva e le altre qualifiche che potrebbero incrementare il proprio punteggio di partenza. La Tabella A indica quali sono i requisiti valutabili ai fini delle immissioni in ruolo. Nell’attesa di conoscere le FAQ che il Ministero pubblicherà per fugare qualsiasi dubbio, ciascun candidato potrà anche rivolgersi ad un numero telefonico: 080.9267603. Dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00 sarà possibile contattare direttamente gli uffici competenti e procedere con maggiore sicurezza alle iscrizioni concorso scuola 2016.

Modalità iscrizioni concorso scuola

Modalità iscrizioni concorso scuola

Nella domanda online bisogna indicare la lingua straniera prescelta per lo scritto e l’orale tra: inglese, francese, tedesco e spagnolo. Per la scuola primaria ricordiamo che la lingua straniera è obbligatoriamente l’inglese. Infine fare attenzione alle dichiarazioni in merito a condanne penali. La dichiarazione deve essere fatta anche se negativa, altrimenti si rischia di essere esclusi dalla procedura del concorso anche se ammessi alla fase orale. Infatti solo allora verranno verificati i titoli e le dichiarazioni riportate all’atto dell’iscrizione, e le eventuali irregolarità determineranno la decadenza di “benefici eventualmente conseguiti sulla base delle dichiarazioni non veritiere“.


© Riproduzione Riservata