• Google+
  • Commenta
29 marzo 2016

Jeans strappati fai da te: come fare e quanto strappare, tutorial

Immagini Jeans Strappati
Immagini Jeans Strappati

Immagini Jeans Strappati

Spopola la nuova moda tra uomini e donne dei Jeans strappati fai da te: ecco come fare a strappare e quanto strappare, video tutorial per realizzare pantaloni di tendenza.

E’ esplosa la nuova moda dei jeans strappati. Una tendenza in uso già negli anni Ottanta e Novanta e adesso, indossati con tacchi alti o scarpe comode, i jeans con gli strappi sono uno degli abbigliamenti attualmente più usati dai giovani.  Se ne trovano ormai di svariati modelli, ma quelli che fanno ancora più tendenza sono i modelli fai da te realizzati con fantasia o utilizzando appositi tutorial. Ma come strappare un paio di jeans con il fai da te e renderli alla moda?

Prendiamone un paio, possibilmente non troppo nuovi. Non devono essere né troppo attillati, né troppo larghi: il modello anni ’80 e ’90 attualmente più usato è prefetto, perchè rende lo strappo più facile da indossare e gestire.

Esistono diverse tecniche per strappare un vecchio pantalone e renderlo alla moda: vi sono vere e proprie voragini di forma rettangolare, che  lasciano scoperte le gambe. Oppure vi sono piccoli strappi, quasi sempre all’altezza delle ginocchia, che sono poi anche i modelli attualmente più venduti dalle catene di grande distribuzione come Zara o Bershka.

Ecco alcuni consigli su come strappare i jeans, dove effettuare lo strappo e quali forbici o strumenti usare per ottenere un effetto quanto più naturale possibile.

Jeans strappati fai da te: come fare a strapparli e quanto strappare, immagini foto e video

Foto modella Jeans Strappato

Foto modella Jeans Strappato

Online esistono diverse foto ed immagini  che spiegano come fare ad ottenere degli strappi “alla moda”, che facciano sembrare i nostri vecchi pantaloni degli esclusivi capi fashion e all’ultima moda.

Dando un’occhiata online ai video tutorial youtube, vediamo che tra gli “utensili” più usati per ottenere jeans strappati ci sono carta vetrata o spugna abrasiva, un coltello seghettato, forbicine molto taglienti o un taglierino.

Se volete realizzare strappi fatti in casa, vi occorrerà inoltre un pennarello (o meglio ancora il gesso da sarta) e un vecchio giornale da infilare dentro il jeans mentre lo lavorate, così da non tagliare il retro.

Indossate il paio di pantaloni e scegliete a quale modello di jeans strappati potervi ispirare, valutando anche la vestibilità del capo che state indossando. E’ consigliabile quindi stare in piedi e posizionati di fronte uno specchio,  questo per dare maggiore visibilità della posizione del taglio e per evitare di ritrovarsi con dei tagli al di sopra o al di sotto del segno dove si era deciso di strappare.

Cercate di rendere quanto più possibile morbido il jeans da strappare. Una volta scelta davanti allo specchio la zona dove applicare gli strappi, stendete dei fogli di giornale o un vecchio lenzuolo sul pavimento e lavorate ulteriormente con la carta vetrata le parti da tagliare, finché non diventano molto più sottili. Ovviamente, se avete scelto dei jeans a tela grossa, l’operazione potrebbe richiederti più tempo.

Come fare jeans strappati: trucchi dei video tutorial di YouTube

Dopo che le parti da tagliare saranno abbastanza morbide, prendete le forbici ed il taglierino se volete ottenere l’effetto “taglio netto”, o il coltello seghettato, se invece preferite l’effetto “strappo casuale”. A questo punto intervenite nei punti segnati. Per un effetto light occorre fermarsi quando si vedono i fili bianchi all’interno del tessuto, che andranno poi tirati fuori con una pinzetta. Altrimenti, dopo aver bucato il tessuto, aiutatevi strappando direttamente con le mani: in questo caso gli strappi saranno molto grandi ed evidenti.

In linea generale, la maggior parte delle persone preferisce uno strappo a livello del ginocchio, sebbene si possa fare in qualunque area della gamba dei pantaloni. Cercate di tagliare il tessuto appena sopra il ginocchio, così lo strappo non diventerà enorme man mano che si cammina. Infatti, se lo strappo è fatto all’altezza sbagliata, ogni volta che si piega il ginocchio, si rischia di allargare ancora di più l’apertura.

Se lavate i jeans strappati subito dopo averli modificati, allenterete ancora di più le fibre e otterrete un look più “vissuto”. Evitate di fare degli strappi vicino alle cuciture, altrimenti rischiate che si disfino. Se volete ottenere degli strappi precisi, tirate le fibre del tessuto usando un ago. Se sei un ragazzo, evita gli strappi troppo alti sulla coscia o si vedranno i boxer.

Immagini Jeans Strappato

Immagini Jeans Strappato

Questo vale anche per le ragazze che dovrebbero evitare di esporre troppa pelle in prossimità dello slip o del perizoma. Quindi basta con i jeans semplici rigorosamente interi, dalla linea pulita: l’effetto grunge e vissuto dei cosiddetti shredded jeans o ripped jeans, insomma dei jeans strappati, ha conquistato sia per necessità che per effetto modaiolo.

Buttare il proprio denim preferito è sempre un dramma  e donargli una nuova vita elevandolo a capo fashion, pure quando ridotto ad una groviera di buchi e prese d’aria, non può che consolare il cuore delle fashioniste.

Tutorial Video YouTube Jeans strappati fai da te!


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy