• Google+
  • Commenta
17 maggio 2016

Tracce prove scritte concorsone 17 maggio 2016: scarica pdf

Tracce prove scritte concorsone 17 maggio 2016
Tracce prove scritte concorsone 17 maggio 2016

Tracce prove scritte concorsone 17 maggio 2016

Ultime notizie sul concorso scuola 2016: tracce prove scritte concorsone 17 maggio 2016, aggiornamenti domande e news sul ricorso Anief e giudizio Tar del Lazio.

Per la giornata del 17 maggio 2016 il calendario prove del Miur ha previsto che a svolgere le tracce delle prove scritte del concorso scuola saranno i candidati della classe di concorso A18, Filosofia e Scienze Umane – Prova di Scienze Umane AD6.

Come per le altre  sessioni che si sono tenute finora, anche questo pomeriggio la prova impegnerà i docenti anche nel pomeriggio: è il caso dei candidati della classe di insegnamento A55, ossia i docenti di musica. Sempre nel pomeriggio sarà la volta della classe di concorso B20, Laboratori di servizi enogastronomici, settore cucina; e A07, Discipline audiovisive.

Mentre le prove scritte del concorso docenti 2016 stanno volgendo al termine, l’attenzione di chi non ha potuto partecipare alle prove concorsuali perché non aveva i requisiti previsti, è tutta rivolta al giudizio del Tar del 19 maggio. Solo allora i docenti non abilitati e chi ha presentato ricorso con Anief potrà sapere se ci saranno o meno delle prove suppletive.

Concorso scuola 2016: tracce prove scritte concorsone 17 maggio 2016

Anche oggi il file in allegato sarà aggiornato e riporterà alcune delle domande sostenute nel corso di questa nuova giornata di prove. Le indiscrezioni e i consigli di chi ha già dato tutte le risposte e soluzioni ai quesiti somministrati dal Miur, si sono rivelate in alcuni caso molto preziose. Infatti in questo modo molti insegnanti hanno potuto sapere come sono strutturate le domande, e attraverso degli esami hanno potuto esercitarsi e fare delle simulazioni delle prove scritte concorso scuola 2016.

Ricordiamo che per conoscere gli argomenti di ieri o delle altre giornate del concorsone, al seguente link troverete l’elenco delle pprove scritte che sono state svolte fino ad oggi.

Proprio ieri, al termine del turno mattutino non sono mancate le lamentele di chi aveva giù sostenuto la prova computer based del concorso a cattedra. I docenti di Filosofia hanno lamentato che alcune domande vertevano su autori minori, delle volte anche solo accennati nei manuali di studio. Le domande del concorso docenti 2016 si sono rivelate più insidiose del previsto, e per rispondere in maniera esaustiva erano necessari ben più dei 15 minuti previsti dal bando. Non solo il tempo, ma anche la specificità di alcuni quesiti per molti candidati si è rivelata decisiva.

Ultime notizie concorso scuola 2016: il giudizio del Tar del 19 maggio

I ricorrenti non abilitati e tutti gli altri aspiranti docenti che hanno chiesto al Tar l’ammissione alle prove scritte del concorso scuola attendono una risposta dal Tar Lazio. In un avviso il Tribunale amministrativo ha già anticipato che saranno tutelati gli interessi ricorrenti “con soluzioni alternative all’ammissione con riserva. La soluzione sarebbe un eventuale sessione riservata di esame per coloro che otterranno decisione giudiziale favorevole.”

Se così fosse, ha fatto notare l’ispettore Miur Max Bruschi, si porrebbe un altro problema, ossia che all’interno della stessa graduatoria confluirebbero candidati appartenenti alla stessa classe di concorso, ma che hanno sostenuto prove diverse.

Max Bruschi, tramite il suo profilo Facebook, ha dichiarato che la sessione suppletiva determinerebbe delle difformità delle prove che potrebbero generare nuovi contenziosi. Ha quindi invitato la magistratura amministrativa a fornire anche le appropriate soluzioni per evitare che si creino ulteriori ritardi e disagi. Infine l’ispettore del Miur, in merito al ricorso concorso docenti portato avanti dai docenti di ruolo e ITP con diploma, dichiara che probabilmente l’ammissione alle prove scritte sarebbe dovuta essere garantita dal bando.

Ricordiamo che i ricorsi collettivi verranno discussi giovedì 19 maggio 2016, e i ricorrenti Anief  e non solo, sono in attesa di sapere come si pronuncerà il Consiglio di Stato. Dopo l’ammissione di laureati e diplomati con indirizzo linguistico assistiti anche da Anief, il sindacato si mostra fiducioso anche per tutti gli altri 25 mila aspiranti docenti che attendono il giudizio.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy