• Google+
  • Commenta
2 maggio 2016

Domande concorso scuola: prove scritte concorsone docenti 2016

Soluzioni domande concorso scuola 2016
Soluzioni domande concorso scuola 2016

Soluzioni domande concorso scuola 2016

Ultime novità e aggiornamenti sulle domande concorso scuola: soluzioni e risposte quesiti prove scritte concorsone docenti 2016, news per non abilitati ammessi a sostenere la prova.

Lunedi 2 maggio per gli aspiranti docenti è la volta delle domande concorso scuola 2016: le classi A12, A22 e A16 dovranno dare risposte e soluzioni nei tempi stabiliti per le prove scritte. Al mattino, come previsto da bando del Miur, sarà la volta dei docenti di italiano per la scuola secondaria di II grado, degli insegnanti di italiano, storia e geografia nella scuola secondaria di I grado e per i professori di disegno artistico e modellazione odontotecnica.

Nel pomeriggio le domande delle prove scritte del concorso docenti 2016 saranno sottoposte agli insegnanti di design dei metalli, gemme e oreficeria (A02), laboratori di scienze aeronautiche (B09) e laboratorio di tecnologie del legno (B26).

Durante l’aggiornamento vi forniremo risultati, soluzioni e risposte degli 8 quesiti previsti per ciascuna classe di concorso. Anche oggi, 2-5-2016, l’attenzione è rivolta al concorso a cattedra: ci saranno domande sulle avvertenze generali? Cosa studiare e come rispondere? Quali sono i consigli di chi ha già sostenuto la prova scritta? *Elenco e aggiornamenti in tempo reale.

Domande concorso scuola 2016: risposte e soluzioni del 2 maggio 2016 – aggiornamenti

*Argomenti domande concorsone scuola del 2 Maggio 2016 – computer based << scarica

L’aggiornamento in tempo reale fornirà le soluzioni ai quesiti del test della prova computer based. I commenti di chi ha già sostenuto le prove scritte hanno lasciato intendere che il Ministero con le domande del concorsone docenti voglia mettere alla prova l’aspetto pratico dei futuri insegnanti. Le domande non sono di tipo nozionistico, ma metodologico- didattico.

Per rispondere alle domande concorso scuola 2016 del 2 maggio i docenti hanno ripetuto metodi e tecniche didattiche. Infatti, chi ha sostenuto la prova scritta ha dovuto mettere alla prova le sue conoscenze, creando delle unità didattiche di apprendimento-Uda.

Per ogni domanda i candidati hanno fino a 80.000 caratteri e nessun limite di righe, ma il tempo a disposizione sarebbe troppo poco tant’è che molti che hanno sostenuto l’esame temono di non essere riusciti a dare le risposte giuste. Non poter utilizzare fogli o supporti cartacei per appuntare schemi o brevi ragionamenti logici, rappresenta un forte limite.

Nonostante le difficoltà, però, le domande del 2 maggio del concorso scuola 2016 non dovrebbero essere troppo specifiche. Infatti nei commenti di chi ha sostenuto le prove scritte è stato più volte ribadito che non occorre scendere troppo nel dettaglio nella trattazione degli argomenti.

Cosa studiare per le domande concorso scuola: ultimi aggiornamenti

La preparazione delle Unità di apprendimento  Ud-Uda sembra essere una delle preoccupazioni principali degli insegnanti chiamati a sostenere le prove scritte. Le prime indiscrezioni di chi ha già risposto ai quesiti ribadiscono con forza che è necessario esercitarsi mettendo in pratica la progettazione delle Unità di apprendimento caratterizzate da obiettivi formatici e significativi per i singoli allievi. Anche per le domande di inglese non sembrano esserci state particolari difficoltà: le risposte corrette, tra quelle a scelta, sarebbero state individuate senza difficoltà dai candidati.

Mentre i docenti di italiano sono alle prese con le domande concorso scuola 2016, i sindacati insorgono contro il Miur. La Cisl ha criticato la risposta di Stefania Giannini “Si legge benissimo tra le righe il forte condizionamento che il Miur ha esercitato sul Tar, l’aver rigettato il decreto cautelare che ammetteva i ricorrenti a sostenere lee prove con riserva dell’inizio della selezione la dice lunga.” Potrebbe quindi esserci un nuovo calendario delle prove alla luce delle ultime notizie su ricorsi per i non abilitati ammessi alle prove dopo che il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso.


© Riproduzione Riservata