• Google+
  • Commenta
19 maggio 2016

Sciopero 20 Maggio 2016: docenti e sindacati contro Buona Scuola

Sciopero 20 Maggio 2016
Sciopero 20 Maggio 2016

Sciopero 20 Maggio 2016

Motivazioni sciopero 20 maggio 2016: docenti, personale ATA, dirigenti e sindacati contro la Buona Scuola, manifestazioni a Roma, Napoli, Firenze e Milano.

I sindacati sono di nuovo uniti contro la Legge 107/2016, e venerdì ribadiranno le motivazioni dello sciopero del 20 maggio 2016 davanti al Miur. Ci sarà un corteo che alle ore 10.00, da Porta S. Paolo, arriverà fino al Viale Trastevere, ma le manifestazioni dello sciopero scuola 20 maggio 2016 coinvolgeranno anche Firenze, Napoli, Torino e Milano.

Docenti, precari, personale ATA e dirigenti scolastici ribadiscono i motivi della protesta, e con la manifestazione programmata nella Capitale, pretendono ascolto dal Governo Renzi. A Roma c’è lo sciopero treni 20 maggio 2016, coinvolge anche bus, tutte le linee della metropolitana, tram, filobus.

La società che gestisce il trasporto pubblico a Roma, Atac, incrocia le braccia venerdì 20-5-2016, ma il prefetto Gabrielli ha ridotto l’orario di inattività.

Con le manifestazioni del 20 maggio gli studenti potrebbero incontrare dei disagi in classe perché non sarà garantito il normale svolgimento delle lezioni. Scuole aperte, ma professori, personale ATA e presidi potrebbero essere in parte occupati a portare avanti le ragioni della protesta. Chi partecipa allo sciopero scuola del 20 maggio 2016 non è tenuto a dare alcun preavviso, e quindi gli orari delle lezioni potrebbero subire una variazione o gli alunni potrebbero trovarsi senza professori in classe.

Sciopero 20 maggio 2016: motivazioni dei cortei e manifestazioni per lo sciopero generale

Ad invitare all’astensione dal lavoro di venerdì sono state le sigle sindacali Cisl, Flc- Cgil, Snals-Confsal e Uil, coinvolgendo insegnanti e bidelli durante tutta la mattinata. Gli studenti non partecipano a questa protesta perché le ragioni interessano il personale scolastico. I sindacati si scagliano nuovamente contro la Buona Scuola di Renzi -Giannini, e come nel corso di altre manifestazioni, continuano a ribadire le ragioni del loro dissenso.

Le cause dello sciopero 20 maggio 2016 sono il mancato rinnovo del contratto, che da oltre sette anni viene rinviato. A nulla è servita la sentenza della Corte costituzionale che ha ribadito l’illegittimità di quanto attuato dal Governo.

In particolare i docenti chiedono che venga riconosciuta la loro professionalità, e che venga premiato l’impegno individuale,  con la possibilità di progressione della carriera.  Chiedono una semplificazione dell’intricato processo burocratico che è stato messo in atto con la Legge 107/2016 per quanto riguarda il lavoro docente. Maggiore chiarezza e la definizione di criteri oggettivi per l’assegnazione nelle scuole, ma anche maggiore libertà d’insegnamento.

Le ragioni dello sciopero della scuola 20 maggio 2016 del personale ATA riguardano i tagli che sono stati effettuati nel corso delle ultime Finanziarie. In particolare chiedono: lo sblocco del turn over, la possibilità di sostituire il personale assente, l’assunzione di tutti gli aventi diritto e vincitori del concorso. Inoltre il personale ATA chiede che venga introdotta la figura dell’assistente tecnico nelle scuole del primo ciclo e il rilancio della mobilità interna.

Infine ricordiamo le motivazioni dei dirigenti scolatici che vogliono l’eliminazione dei differenti trattamenti economici legati alle modalità di reclutamento; il riallineamento retributivo rispetto al resto della dirigenza pubblica e l’alleggerimento di responsabilità, che in molti casi risultano improprie rispetto al ruolo svolto.

Manifestazioni sciopero 20 maggio 2016: orario Roma, Napoli e Firenze

Contro la Buona Scuola ci sarà una mobilitazione nazionale, ed in molte città d’Italia sono previsti eventi e manifestazioni. Il corteo a Roma di venerdì 20-5-2016 inizierà da Porta San Paoli (Piramide) e arriverà intorno alle ore 10,00 al Viale Trastevere, dove si trova il Ministero dell’Istruzione.

Anche a Napoli è previsto lo sciopero scuola, e ci sarà un corteo che coinvolgerà professori universitari, insegnanti, precari, personale ATA e dirigenti scolastici. La manifestazione inizierà intorno alle ore 9,30 da Piazza Dante e confluirà a Piazza Matteotti.

A Torino la protesta generale prevede una manifestazione proprio in Piazza Bodoni, dove dalle ore 10,00 sarà possibile confrontarsi anche con esponenti delle sigle sindacali coinvolte.

Lo sciopero di venerdì 20 maggio 2016 coinvolge anche le scuole di Firenze: il personale docente e ATA si incontrerà alle ore 10 in piazza Demioff. Il corteo raggiungerà piazza Strozzi, attraversando ponte alle Grazie, ponte Vecchio  e piazza Goldoni. Infine ricordiamo anche a Milano e Genova saranno previste delle proteste, che si terranno in coordinamento con le altre iniziative promosse dalle sigle sindacali.

Sciopero 20 maggio 2016 a Roma: treni, tram bus e metropolitana

Sono previsti ulteriori disagi nella Capitale a causa del disservizio di Atac, società che gestisce il trasporto pubblico. Le sigle sindacali Orsa, Sul, Faisa Confai, Usb, Url e Cambia-ment M-410 hanno indetto lo sciopero treni 20 maggio 2016, coinvolgendo bus, filo bus e linee della metropolitana.

Inizialmente la protesta sarebbe dovuta durare per l’intera giornata di venerdì, ma una note della Prefettura ha annunciato che il disagio sarà limitato alle corse che vanno dalle ore 8,30 alle ore 12,30. Saranno interessate le fermate dei treni Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Al seguente link trovate le linee Trotta Bus-Tpl, Cotral e Trenitalia che potrebbero non garantire il servizio.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy