• Google+
  • Commenta
24 ottobre 2016

Esame avvocato 2016: date, bando e tracce anni precedenti

Tracce anni precedenti esame avvocato 2016
Tracce anni precedenti esame avvocato 2016

Tracce anni precedenti esame avvocato 2016

Come superare l’esame avvocato 2016: date prove scritte, bando, scadenza iscrizione e tracce anni precedenti.

Superare l’esame per ottenere l’abilitazione alla pratica forense è l’obiettivo di molti aspiranti avvocati.

Riuscire ad esercitare la professione legale richiede un lungo percorso di studio, pratica e sacrificio. Lo sanno bene i tantissimi studenti e praticanti che ogni anno si accingono a prepararsi per superare il le prove previste dal concorso pubblico.

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato il bando esame avvocato 2016, ed il termine per l’iscrizione è l’11 novembre. Anche quest’anno ci saranno le tre prove scritte, nonché il colloquio orale. Questo è l’ultimo anno in cui si potrà approfittare dell’uso dei codici commentati.

Infatti dal prossimo anno entrerà in vigore la riforma forense che. che non ammette più l’uso di questi manuali.

Non sono previste, quindi, particolari novità. Il Decreto del 23 agosto 2016 del Ministero della Giustizia, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, 4° Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 70 del 2 settembre, illustra nel dettaglio lo svolgimento del concorso. Vediamo come si articolano le prove scritte, come prepararsi e cosa studiare in vista delle prove scritte che si terranno a dicembre. Ecco anche le tracce anni precedenti dell’esame avvocato.

Esame avvocato 2016: bando, scadenza iscrizione e date prove scritte e tracce anni precedenti

Durante la prima metà di dicembre 2016 si terranno le tre prove scritte. Nel dettaglio le date esame avvocato sono le seguenti: il 13 dicembre si tiene la redazione del parere di diritto civile. I candidati dovranno redigere un parere motivato, scegliendo tra due questioni regolate dal codice civile. Il 14 dicembre 2016 le aspiranti toghe dovranno misurarsi con la redazione di un parere motivato, questa volta tra due questioni regolate dal codice penale. Infine il 15 dicembre si tiene l’ultima prova scritta, generalmente ritenuta meno difficile. I candidati dovranno redigere un atto giudiziario, manifestando quelle che sono le loro competenze in merito al diritto sostanziale e al diritto processuale. Anche in questo caso, sono previste più tracce, che verteranno su diritto penale, privato e amministrativo. Infine, chi è riuscito a superare le tre prove scritte, non resta che sostenere il colloquio orale, previsto a partire da giugno 2017.

All’interno del bando esame avvocato 2016 sono indicate tutte le modalità per poter procedere all’iscrizione, che deve essere effettuata entro l’11 novembre. Per partecipare al concorso occorre compilare l’apposito modulo disponibile sul sito www.giustizia.it, alla voce “Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni”.

Una volta compilato il modulo, non resta che salvare la domanda, stamparla e firmarla in calce. L’iscrizione all’esame di avvocato 2016 si perfeziona con il pagamento dei versamenti obbligatori. Infatti per poter completare la procedura, occorre pagare la tassa di euro 12,91 ed il contributo spese di euro 50,00. Solo allora occorrerà inviare la domanda di iscrizione, insieme ai relativi allegati, dalla propria area riservata.

Cosa studiare per l’esame avvocato 2016: tracce anni precedenti

Per ottenere l’abilitazione, gli aspiranti avvocati devono sostenere una lunga preparazione. Infatti, dopo la laurea in Giurisprudenza, seguono due anni di praticantato presso uno studio legale. Solamente allora si potrà sostenere l’esame di avvocatura, che generalmente prevede l’ammissione di circa il 50% dei candidati.

Viste le difficoltà delle prove, i candidati iniziano a studiare diversi mesi prima dell’inizio degli scritti. Occorre esercitarsi a scrivere, a redigere pareri ed atti. Questo è il consiglio di molti professionisti che hanno superato con successo l’esame degli anni passati. Ma anche dei membri di Commissione che si sono confrontati con gli errori più comuni. Molti studiano le tracce anni precedenti, per mettere alla prova la propria preparazione ed ottenere un confronto utile con le soluzioni ufficiali. Anche per l’esame avvocato 2016 sono previsti testi e manuali con le sentenze recenti. 

L’obiettivo è quello di arrivare alla prova quanto più preparati possibili. La concentrazione deve necessariamente prendere il posto dell’ansia e dell’agitazione. Infatti la durata di ogni prova scritta è di circa sette ore. Un tempo utile per poter completare la redazione dei pareri o dell’atto evitando il più possibile errori.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy