• Google+
  • Commenta
5 ottobre 2016

Ricetta creme brulee di Benedetta Parodi: preparazione ed ingredienti

Ricetta creme brulee di Benedetta Parodi
Ricetta creme brulee di Benedetta Parodi

Ricetta creme brulee di Benedetta Parodi

Ricetta creme brulee di Benedetta Parodi: i segreti della preparazioni e gli ingredienti. Un dessert veloce da preparare ma raffinato che conquisterà i più golosi.

La puntata del 4 ottobre del programma gastronomico della Parodi propone un menù cinematografico. Tutti i piatti presentati si ispirano ad un film. La creme brulee è un dolce molto amato dalla protagonista del film francese “Il fantastico mondo di Amelie”.

Amelie si divertiva appunto a rompere con un cucchiaio la crosticina brunita del dolce. La ricetta come il film appartiene al patrimonio gastronomico francese.

Si tratta di un dolce al cucchiaio e la traduzione italiana del nome significa crema bruciata. La sua caratteristica, infatti, è una crosticina di zucchero caramellato che ha un colore ambrato, sotto il quale si nasconde una crema vellutata.

La prima ricetta scritta di questo ormai famosissimo dessert risale al 1691 quando compare nel libro di cucina di un famoso chef francese Francois Massialot.

Tuttavia, pochi sanno che in realtà le origini di questo goloso dolce sono inglesi. Noto come burnt cream, questo dolce è legato alla tradizione dei College di Cambridge. Sembra, infatti, che venisse servito alla mensa del Trinity College dove veniva impresso sulla sua superficie lo stemma della scuola  con un ferro rovente.

Spesso associata ad altri dolci come la crema pasticcera o catalana, la ricetta creme brulee si distingue per l’uso della panna al posto del latte. Inoltre, a differenza della crema pasticcera non prevede l’uso di amido. Diverso anche il modo di cottura; si cuoce a bagnomaria al forno e non sul fornello come le altre creme.

questo dessert dal sapore delicato di vaniglia viene servito in delle cocotte monoporzioni, le stesse usate per la cottura. La patina brunita di zucchero si ottiene, invece, con l’ausilio di cannello caramellatore oppure, più semplicemente, utilizzando il grill del forno.

Qualcuno è solito preparare il disco di caramello a parte per poi adagiarlo sulla crema. Questa pratica però non rispecchia il procedimento originario della ricetta.

Ricetta creme brulee: come preparare il dessert aromatizzato alla vaniglia e ingredienti

La crema brulee oltre ad essere di facile preparazione è un dolce molto scenografico. Inoltre, il sapore molto delicato ben si sposa con qualsiasi cena abbiate preparato. La consistenza vellutata e l’aroma di vaniglia conquisterà i palati più esigenti.

Ingredienti per 4 persone.

  • 250 ml di panna liquida
  • 1 bustina vanillina
  • 4 tuorli
  • 80 gr di zucchero semolato
  • zucchero di canna q.b.

Procedimento per la preparazione della ricetta creme brulee.

Per prima cosa versare la panna liquida in un pentolino e porre sul fornello. Lasciare riscaldare, però, senza portare ad ebollizione. Nel frattempo in una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero fino a che il composto non diventa spumoso.

Unire poi la panna riscaldata alla quale si è aggiunta la bustina di vanillina al composto di uova. Mescolare con una frusta per amalgamare bene.

Distribuire la crema ottenuta nelle cocotte. Porre le pirofiline in una teglia con i bordi alti e precedentemente riempita d’acqua a metà. La crema su cuocerà , così, a bagnomaria in forno per 35 minuti a 180 °C.

Una volta cotta la crema, estrarla dal forno e lasciar raffreddare per circa 2 ore in frigo.

Quando è il momento di servirla cospargere la superficie con lo zucchero di canna e mettere in forno per pochi minuti accendendo il grill.

Si formerà così la caratteristica e deliziosa crosticina caramellata. Servire una volta intiepidita.

Curiosità sulla ricetta creme brulee di Benedetta Parodi

La peculiarità di questo dolce è la diversa consistenza delle parti che lo compongono. Bisognerà, infatti,  prima rompere ed assaggiare la crosta di dolce caramello che ci farà assaporare la croccantezza dei cristalli di zucchero caramellati. Solo dopo si arriva alla crema vellutata.

La ricetta creme brulee è stata rivisitata nel tempo dagli chef di tutto il mondo. Accanto alla classica versione alla vaniglia troviamo le più bizzarre aromatizzazione. Dal gusto alla menta al bizzarro rosmarino. Ancora all’inaspettato gorgonzola o al floreale lavanda.  Se volete essere più cauti ma comunque provare una nuova variante, potrete utilizzare dei liquori o degli aromi liquidi.

Questo dessert va consumato subito o conservato per non più di 1 giorno in frigo in un contenitore ermetico. Può anche essere preparato in anticipo conservandola in frigo e caramellando al momento di servire in tavola.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy