• Google+
  • Commenta
9 novembre 2016

Chi era Umberto Veronesi: frasi e citazioni, biografia e vita

Foto per capire chi era Umberto Veronesi
Foto per capire chi era Umberto Veronesi

Foto per capire chi era Umberto Veronesi

Ecco chi era Umberto Veronesi: breve biografia del grande oncologo italiano morto a quasi novant’anni.

Il contributo alla scienza, il  pensiero e le  citazione del chirurgo di fama mondiale ed senatore a vita.

E’ venuto a mancare all’età di 90 anni Umberto Veronesi.

Conosciuto per la sua lotta contro i tumori è morto a Milano, circondato dall’affetto dei suoi 7 figli.

Il medico milanese fondatore dell’Istituto europeo oncologico era specializzato nella cura del cancro ed aveva ideato delle nuove tecniche di intervento per sconfiggere i tumori.

Sostenitore della prevenzione e di stili di vita sani, negli ultimi anni era diventato vegetariano. Conosciuto universalmente non solo nella sua qualità di medico, ma anche per le sue battaglie sociali.

Ateo convinto diceva che nel suo percorso di medico aveva visto allontanarsi sempre di più Dio dal suo orizzonte. Non riusciva a conciliare, infatti, la sofferenza che vedeva nelle corsie dell’ospedale con l’dea di un Dio misericordioso.

A chi si chiede chi era Umberto Veronesi una sola risposta appare adeguata: Veronesi era uno scienziato. Era un uomo di scienza che aveva dedicato la sua vita alla lotta di questo male oscuro. Come lui stesso ha detto in una intervista: ” la mia vita è stata dedicata a questa lotta, nessun sabato o domenica esclusi.. un impegno senza requie, non volevo rassegnarmi“.

Umberto Veronesi è morto nella serata di martedì 8 novembre, nella sua casa di Milano, a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute.

Ripercorriamo insieme le tappe principali della sua vita e gli eventi che lo hanno condotto ad essere un luminare nel campo dell’oncologia. Dalla esperienza tragica della guerra alla laurea in Medicina e Chirurgia alla Statale di Milano nel 1952. Dal suo impegno alla lotta ai tumori fino alla fondazione dell’IEO.

Chi era Umberto Veronesi: biografia del noto medico milanese dalla laurea all’impegno politico

Nato a Milano nel 1925, Umberto Veronesi trascorre la sua infanzia nei sobborghi rurali vicino Milano. Chi era Umberto Veronesi lo racconterà egli stesso in molte interviste. Aveva perso il padre all’età di 6 anni e la sua figura di riferimento era la mamma. Una donna che è stata molto importante nella vita del grande chirurgo tanto da fargli affermare che i più bei ricordi che custodiva erano proprio legati alla figura materna.

Dopo aver vissuto sulla propria pelle l’orrore della seconda guerra mondiale si laurea in Medicina e Chirurgia all’Università Statale di Milano nel 1952. Subito inizia a lavorare nell’Istituto tumori di Milano, dopo rimane colpito dalla rassegnazione e dalla situazione dei malati di tumori. Decide così di iniziare una lotta senza quartiere a questo male considerato incurabile. Il suo sogno era di vedere la sconfitta di questa brutta malattia.

Il suo più grande successo è la creazione dell’Istituto Europeo Oncologico nel 1991. Un ospedale all’avanguardia nella lotta ai tumori dove alle cure si affianca un centro di ricerca di risonanza internazionale. E’ proprio in quest’istituto che Veronesi elabora la nuova tecnica della quadrantectomia nell’intervento di asportazione dei tumori al seno.

Chi era Umberto Veronesi? Uno scienziato innovatore nel campo della medicina ed un convinto sostenitore del testamento biologico, nonchè dell’eutanasia. Veronesi sosteneva che tutti gli uomini dovevano poter scegliere come morire in caso di malattie che comportavano una grande sofferenza.

E’ stato anche uno strenuo difensore dei diritti degli animali opponendosi a qualsiasi forma di sperimentazione su di loro. Si è speso, inoltre, nelle campagne anti fumo ed a favore di stili di vita più salubri e l’abolizione del consumo della carne. Il suo motto era a mangiare poco e vivere molto.

Nel 2000 fu Ministro della Sanità del governo Amato. Dal 2008 al 2011 fu Senatore.

Frasi e citazioni per capire chi era Umberto Veronesi ed il suo pensiero

Foto per capire chi era Umberto Veronesi

Foto e frasi di Umberto Veronesi

Umberto Veronesi sarà sempre ricordato come un grande medico e scienziato che ha innovato profondamente l’approccio alla lotta ai tumori.  E’ stato un teorico della chirurgia conservativa. Riteneva che negli interventi per l’estirpazione dei tumori al seno fosse necessario salvaguardare anche il benessere psichico della donna.

Per questo il professore ha introdotto la tecnica della quadrantectomia e del linfonodo sentinella.

Queste intuizioni gli hanno permesso di effettuare degli interventi meno invasivi.

Uno delle sue frasi più celebri che riassumevano il suo pensiero era : “credere nella scienza significa credere nel futuro”.

Questo in sostanza è uno degli insegnamenti che ci fa comprendere chi era Umberto Veronesi e qual’era il suo approccio alla vita.

Una vita passata a fare ricerca. Quando l’età avanzava proprio l’amore e la fiducia nella scienza gli facevano dire: ” La morte si avvicina certo, ma è un dovere biologico ed antropologico. Se non ci fosse non ci sarebbero le nuove generazioni.. L’immortalità su questa Terra sarebbe una catastrofe”.

L’insegnamento più importante che lascia ai giovani medici è quello di non stancarsi mai di interrogarsi e di disobbedire se necessario per cercare soluzioni nuove e strade non percorse:

  • “Il principio stesso dell’ospedale non deve ruotare intorno alle esigenze del medico ma a quelle dell’ammalato.
  • “L’innovazione si fonda sulla capacità di trasgredire, l’obbedienza in sè non è un valore”.
  • “L’esperienza mi ha insegnato che l’uomo, quando desidera raggiungere un traguardo, trova dentro di sé risorse impensabili”.
  • Foto per capire chi era Umberto Veronesi

    Foto con citazioni di Veronesi

    “Il progresso scientifico apre nuove opportunità, ma anche sfide inedite e profondi dilemmi morali che devono essere governati.”

  • “Nella malattia il dolore fine a se stesso non va mai accettato e va contrastato con qualsiasi mezzo. La malattia deve aumentare e non diminuire il rispetto per la libertà, l’autodeterminazione e la personalità dell’individuo.”

© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy