• Google+
  • Commenta
29 novembre 2016

Esame avvocato 2016: come prepararsi per le prove scritte, bando pdf

Esame avvocato 2016
Esame avvocato 2016

Esame avvocato 2016

Esame avvocato 2016: tutti i consigli utili per affrontare al meglio la sessione d’esame di tre giorni per diventare avvocato.

Tra poco meno di due settimane ci sarà l’avvio del concorso che permetterà di conseguire l’abilitazione all’esercizio della professione forense. Migliaia i praticanti avvocato che parteciperanno alla prima tappa del concorso costituito da 3 prove scritte ed una orale.

Il 13, 14 e 15 dicembre 2016 si terranno nelle varie Corti d’Appello italiane le tanto temute prove scritte. Questo sarà l’ultimo anno in cui i candidati affronteranno l’esame avvocato con le vecchie regole. Dal prossimo anno, con l’entrata in vigore della riforma dell’ordinamento forense, anche l’esame di accesso alla professione sarà stravolto. Cambieranno molti aspetti significativi, tra i quali quello relativo all’introduzione del divieto di utilizzare i codici annotati.

L’ esame avvocato 2016 però non riserva sorprese da questo punto di vista. I candidati si troveranno in aula dinanzi a alle tre classiche prove. Dovranno, infatti, redigere un parere di diritto civile, uno di penale ed il terzo giorno redigere un atto giudiziario. Avranno a disposizione sette ore per ogni elaborato che decorreranno dal momento in cui sarà terminata la dettatura della traccia d’esame.

Inoltre, potranno scegliere per ogni prova tra due diverse tracce. Potranno avvalersi per la redazione della consultazione di codici annotati con la giurisprudenza. Ovviamente non potranno consultare testi, manuali, appunti nè smartphone, pena il ritiro immediato del compito e l’esclusione dal concorso.

Ricordiamo che al momento dell’identificazione saranno controllate le borse e gli zaini per verificare la presenza di materiale non ammesso in aula. In alcuni casi, secondo le esperienze raccolte negli scorsi anni, i controlli sono stai ripetuti anche all’uscita.

Esame avvocato 2016, come prepararsi per le prove scritte e consigli per superarle – bando pdf

Bando esame abilitazione esercizio professione forense sessione 2016 << scarica

Parte il conto alla rovescia per le migliaia di praticanti che il 13, 14 e 15 dicembre si troveranno alle prese con il concorso per l’accesso alla professione legale.

Le prove scritte saranno il primo step del concorso a cui seguirà la prova orale che si terrà presumibilmente a partire dal mese di luglio. Ma l’ostacolo più impegnativo è proprio la tre giorni di prove scritte.

Occorre arrivare all’appuntamento preparati e concentrati. Per il superamento della prova non è importante solo la preparazione del candidato, ma anche la sua capacità di trasporre sulla carta le nozioni conosciute. Inutile lanciarsi in disquisizioni accademiche e virtuosismi lessicali rischiando di uscire fuori traccia. Siate concisi e diretti. Arrivate subito al nocciolo dell’argomento.

I commissari leggendo il vostro elaborato non devono avere l’impressione che giriate intorno all’argomento perchè non ne avete la padronanza. Il compito deve toccare tutti i punti importanti da trattare, ma con un linguaggio semplice e conciso. Non scrivete 2 o tre fogli protocollo, ma 4 o 5 facciate saranno sufficienti.

Altro fattore importante per superare brillantemente l’esame avvocato è rappresentato dalla vostra capacità di concentrazione. Vi troverete, infatti, a dover svolgere il compito in un aula insieme ad altre 100 persone. Di certo non ci sarà il silenzio a cui siete abituati. Se avete difficoltà a concentrarvi in mezzo a molte persone, portatevi dei tappi per le orecchie. Potranno esservi utili.

Una volta deciso quale traccia svolgere, fatevi una scaletta dei punti da trattare. Rileggiate poi quanto scritto più volte per verificare che non abbiate fatto errori grammaticali. Evitate le ripetizioni e se siete a corto di termini consultate un dizionario. Cercate di non allungare il brodo riportando nel compito stralci della traccia o gli enunciati delle norme richiamate. Meglio un compito più scarno che pieno di scopiazzature.

Prove scritte esame avvocato, schema per la redazione parere motivato

Le prove scritte del concorso per abilitarsi spaventato i candidati. Il 13, 14 e 15 dicembre saranno giorni di tensioni e paure. Lo spauracchio della bocciatura aleggia su questo concorso che ogni anno falcia quasi metà dei candidati. Spesso non è la preparazione che scarseggia nei praticanti che non ce l’hanno fatta a superare le prove, piuttosto la capacità di tradurre in parole le conoscenze acquisite.

Molti affrontano l’ esame avvocato affidandosi ad uno studio metodico di molti mesi. Ma non tutti hanno questa possibilità, perchè contemporaneamente sono impegnati con il lavoro. La maggior parte dei candidati riesce a dedicare allo studio poche ore serali ed i weekend. Ma ciò che è importante è acquisire un metodo per redigere i pareri motivati.

Di seguito vi mostriamo uno schema per la redazione di un parere motivato.

Procedete con una breve introduzione del caso. Illustrate, poi, l’istituto giuridico di riferimento, inserendo brevi cenni agli istituti simili insieme alle norme giuridiche applicabili. A questo punto inserite la giurisprudenza di riferimento. Di solito sarà assegnato un caso che richiama una sentenza relativamente recente della Cassazione dirimente. Quindi, se lo ritenete opportuno citate anche la giurisprudenza contraria. Completate l’elaborato con le conclusioni dove spiegate come si risolve il caso alla luce della giurisprudenza che ritenete applicabile.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy