• Google+
  • Commenta
16 novembre 2016

Un Natale al Sud: data uscita, cast, trama e trailer ufficiale

Locandina Un Natale al Sud
Locandina Un Natale al Sud

Locandina Un Natale al Sud

Ecco di cosa parla il nuovo film di Natale con Massimo Boldi Un Natale al Sud: data uscita al cinema, cast e attori principali, trama e trailer ufficiale.

Massimo Boldi, Biagio Izzo, Anna Tatangelo e Debora Villa dal 1 dicembre nei cinema italiani con una storia all’insegna della comicità.

Com’è cambiato l’amore? La tecnologia ha migliorato o peggiorato le relazioni? Lo racconta la nuova produzione di Medusa Film, con un cast impreziosito da alcuni giovani youtuber molto famosi. Tra questi Giulia Penna, Riccardo Dose e Simone Paciello.

Quando si pensa al Natale italiano vengono subito in mente loro, i cinepanettoni. Appartengono ormai alla tradizione italiana. Un po’ come la tombola, l’albero di Natale, le tavole imbandite e la danza allegra del fuoco scoppiettante.

È un appuntamento molto atteso da grandi e piccini. Perché per molti un cinepanettone è la scusa perfetta per divertirsi passando del tempo insieme in famiglia. E il Natale non è forse anche questo?

Un Natale al Sud: dal 1 dicembre il nuovo film di Natale con Massimo Boldi e Anna Tatangelo

La trama di Un Natale al Sud è infarcita di ironia e risate. Come ogni anno, però, dietro tutta questa comicità si nasconde un messaggio rivolto a tutti. Massimo Boldi interpreta questa volta il personaggio di Peppino Colombo, un carabiniere milanese. Insieme al fioraio napoletano Ambrogio Esposito, per il pubblico Biagio Izzo, decidono di trascorrere il Natale in montagna. Con loro le fedeli mogli Bianca e Celeste, si recano così in una deliziosa località nel profondo Nord. Proprio in quest’occasione le due coppie scoprono alcuni dettagli della vita privata dei loro figli. Riccardo e Simone, infatti, sono fidanzati con Giulia e Ludovica: due amori sbocciati da un sito online e mai coronati da un incontro reale.

Peppe e Bianca da un lato e Ambrogio e Celeste dall’altro sono però genitori vecchio stampo: con comprendono la natura degli amori virtuali. Così, piuttosto che accettarne le dinamiche, tentano di sovvertirle. È per questo che iscrivono i ragazzi e le rispettive fidanzate, a loro insaputa, al grande evento annuale di ritrovo per single “Cupido 2.0”. Da genitori premurosi quali sono, decidono però anche di seguirli nell’avventura che li aspetta. Dietro questa decisione si celano ben altri motivi che, questa volta, riguardano le mogli Bianca e Celeste.

Cast di Un Natale al Sud: Giulia Penna, Riccardo Dose e Simone Paciello

La prima infatti ha riconosciuto nel volto famigliare del testimonial della vacanza, l’attraente Leo, un suo compagno di scuola. Allo stesso modo la seconda ha intrapreso una relazione con un single piuttosto enigmatico che spera di incontrare, Andrea. L’apparente equilibrio iniziale di Un Natale al Sud è interrotto da due chiavi di svolta: l’equivoco e la nobile arte della menzogna. Quella che doveva essere una tranquilla festa per ragazzi rivelerà ben presto la sua natura.

Serate all’insegna dell’edonismo sfrenato. Party continui, sostanze stupefacenti che distorcono la realtà, musica e alcol senza limiti. E se le intenzioni erano salvifiche, i risultati non sono certo a lieto fine. Le due coppie di genitori per prime incappano in profonde crisi coniugali. Peppino non resiste al fascino coinvolgente di Eva, la sensuale Anna Tatangelo del trailer, splendida testimonial femminile dell’evento. Lo stesso accade per Ambrogio che cederà alla bellezza curvy di Susy, gemella eterozigota di Eva. Anche Bianca e Celeste inseguono i loro primordiali intenti: la crisi non sembra spaventarle. Anzi, mentre Bianca attua un piano per riconquistare l’amico ritrovato, Celeste scopre che dietro i toni misteriosi di Andrea si nasconde una donna. E la rivelazione non la turba affatto. Una vera e propria jungla della perdizione: tutti cercano disperatamente l’anima gemella mentre perdono irrimediabilmente la propria identità.

L’amore ai tempi del virtuale: quando il cinepanettone fa riflettere

In questo coro di voci stonate sono proprio Riccardo e Simone a rimetterci per primi. Quello a cui assistono li spaventa e si riscoprono acerbi nel gestire un amore reale. Infatti, la torre della sicurezza padroneggiata nel mondo virtuale crolla nell’istante stesso in cui sono chiamati ad affrontare Giulia e Ludovica dal vivo. Così dietro tutto quel rumore, in un disordine che confonde, riaffiora l’ammirazione per le relazioni nate “come una volta”. Quelle in cui non c’era la tecnologia a fare da terzo incomodo. Quelle in cui l’unica dimensione ammessa era proprio quella reale e il virtuale un sogno ancora molto lontano. E dietro ogni nuova consapevolezza una rinnovata domanda: se anche quelle storie non fossero poi così vere? Cos’è che è realmente cambiato ai tempi dei moderni likes?

È questo l’effetto di Un Natale al Sud: un biglietto di auguri che invita a ridimensionarsi e a riflettere. Che sorridendo descrive una storia d’amore di oggi 2.0, con i suoi pregi ma anche i suoi difetti. Che nella sua essenzialità arriva a tutti come un rassicurante regalo di Natale.

Guarda il  trailer ufficiale del nuovo film di natale Un Natale al Sud!


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy