• Google+
  • Commenta
8 novembre 2016

Vigili del fuoco: concorso per 250 posti, requisiti e data bando 2016

Concorso Vigili del Fuoco 2016
Concorso Vigili del Fuoco 2016

Concorso Vigili del Fuoco 2016

Concorso Vigili del Fuoco 2016 per 250 posti: requisiti per partecipare alla selezione e data bando di concorso 2016.

Il 15 novembre 2016 è la data in cui è prevista la pubblicazione del bando di concorso per Pompieri in Gazzetta Ufficiale.

La comunicazione, secondo alcune indiscrezioni, verrebbe direttamente dalla Direzione Centrale per gli Affari Generali dei Vigili. E’ da molto tempo che gli aspiranti vigili sono in attesa di conoscere la data ufficiale in cui sarà pubblicato il bando.

Adesso che l’attesa sembra essere giunta al termine, l’attenzione si sposta sui requisiti necessari per partecipare al prossimo concorso Vigili del Fuoco 2016. Infatti, come negli anni precedenti, ai fini della valutazione del punteggio dei titoli di merito saranno considerati solamente alcuni titoli di studio.

Allo stesso modo, per poter essere ammessi in graduatoria, occorre rispettare anche il limite di età.

I posti disponibili sono 250, suddivisi per diverse categorie. Secondo quanto previsto dall’art. 5 del D. Lgs 217/2005, il 10% delle assunzioni a tempo indeterminato è riservato ai civili.

A partecipare alla selezione saranno in tantissimi. Sui forum molti aspiranti candidati si scambiano consigli su cosa studiare e sulle possibili domande che verranno selezionate dall’eventuale banca dati. Vediamo come si articola il concorso e quali sono le prove da superare per poter ottenere l’assunzione in qualità di vigile del fuoco. Inoltre, ecco alcune informazioni relative alle materie della prova preselettiva.

Vigili del Fuoco, concorso per 250 posti: requisiti, valutazione titoli di studio e punteggi – scarica

Tabella valutazione punteggi titoli di merito concorso vigile del fuoco << scarica

L’attesa sembra essere giunta al termine. A breve in Gazzetta Ufficiale sarà possibile consultare il bando del concorso per Pompieri. Come anticipato, possono partecipare alla selezione anche i civili. I 250 posti disponibili sono stati così ripartiti:

  • il 45% ai vfp 1 delle Forze Armate.
  • Il 25% al personale volontario del Corpo Nazionale dei Vigili de Fuoco iscritto negli appositi elenchi da almeno tre anni ed abbia effettuato almeno 120 giorni di servizio.
  • Il 20% a coloro che hanno prestato servizio civile, per almeno un anno, nel Corpo Nazionale dei Vigili.
  • Il 10% dei posti disponibili non è soggetto ad alcuna riserva. Possono quindi concorrere alla selezione tutti i civili in possesso dei requisiti minimi.

Ricordiamo quali sono i requisiti per partecipare al concorso Vigili del Fuoco 2016. Possono prendere parte alla selezione sia uomini che donne, che abbiano: cittadinanza italiana, godimento dei diritti politici, età non superiore ai 30 anni. Per gli iscritti da almeno un anno del personale del C.N.V.V.F. il limite di età massima sale a 37 anni.

E’ necessario essere in possesso del diploma delle scuole medie. E’ possibile ottenere un punteggio maggiore nella valutazione dei titoli, se in possesso di:

  • Diploma di istruzione tecnica/professionale ottenuto al termine di un percorso di studio di 5 anni.
  • Diploma di qualifica professionale ottenuto al termine di un percorso di studi di 4 anni.
  • Attestato di qualifica professionale ottenuto al termine di un percorso di istruzione della durata di 4 anni.

In allegato è presente la tabella con i punteggi relativi a ciascun titolo di studio ritenuto valido ai fini della valutazione. Ricordiamo che ad incrementare il proprio punteggio è anche il possesso di determinate patenti di guida.

Concorso Vigili del Fuoco 2016: prova preselettiva e prove d’esame

Il concorso per Pompieri 2016 si articola in diverse fasi. Una prima selezione dei candidati viene effettuata attraverso una prova preselettiva. Quest’ultima prevede la risoluzione di quesiti a risposta multipla su materie correlate al titolo di studio richiesto per l’accesso al concorso, indicate nel bando. Inoltre sono previsti anche quesiti di tipo logico-deduttivo e analitico, che metteranno alla prova capacità intellettive e di ragionamento. Molto probabilmente è prevista anche la pubblicazione di una banca dati dalla quale saranno estratti i quiz ed i quesiti oggetto della prova preselettiva del concorso Vigili del Fuoco.

Per conoscere il numero dei candidati ammessi in graduatoria in seguito alla prova preselettiva bisognerà attendere la pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

Chi supera questa fase, potrà accedere alle due prove d’esame: 

  • Prova motorio-attitudinale; suddivisa in quattro moduli per un massimo di 50 punti.
  • Colloquio orale su diverse materie attinenti alla qualifica di vigile del fuoco.

© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy