• Google+
  • Commenta
26 dicembre 2016

Saldi invernali 2017: data inizio saldi per ogni regione e quanto durano

Calendario saldi Invernali 2017

Calendario saldi Invernali 2017

Calendario saldi Invernali 2017

Calendario saldi invernali 2017: data inizio saldi per ogni regione, ecco quando iniziano, quanto durano e quando finiscono i saldi in Italia.

Torna uno degli appuntamenti più attesi dell’inverno: la stagione degli sconti!

Finalmente l’attesa è finita, e tutti gli appassionati di shopping, e non solo, potranno cimentarsi nell’acquisto dei capi di fine stagione. Per molti si tratta dell’occasione giusta per un investimento attento ed oculato.

L’inizio saldi inverno 2017 diventa l’occasione giusta per comprare cappotti sartoriali, giacche o abiti firmati al prezzo stracciato. Ma anche scarpe e borse di qualità superiore che potranno poi essere indossati nuovamente negli anni a venire.

Per molti altri le date saldi invernali 2017 segnano l’inizio dello shopping sfrenato, e soprattutto dei capi di tendenza dell’attuale stagione.

Non importa se un modello o un colore attuale non sarà più di moda il prossimo anno. L’importante è poterlo sfoggiare ora e togliersi qualche sfizio.

Negli ultimi anni sempre più persone, però, sono diventate piuttosto caute nella scelta dei capi in saldo. Non solo per evitare truffe o raggiri sui prezzi esposti. Ma anche perchè la qualità dei prodotti è molto varia, e saper individuare il giusto rapporto tra qualità e prezzo aiuta ad evitare qualche spiacevole delusione.

Vediamo allora quali sono le date del calendario saldi 2017 in Italia. Qual è la data di inizio e fine della stagione dei ribassi dei prezzi e degli sconti. Ma anche i consigli utili per poter acquistare in maniera intelligente evitando possibili truffe ed errori comuni.

Saldi invernali 2017: data inizio e fine saldi inverno in ogni regione – scarica calendario PDF

Calendario saldi inverno 2017 – date inizio e fine con schema per ogni regione << scarica

Dopo la corsa agli acquisti natalizi, per molti arriva il momento di concedersi qualche altro piccolo regalo. Infatti ogni anno, immediatamente dopo il periodo delle vacanze di Natale, segue l’inizio della stagione dei saldi. Si tratta di un periodo che può variare da regione a regione. Infatti in alcune province la durata media è di 60 giorni, mentre in altre è decisamente inferiore. Da quest’anno, però, ci sono delle novità.

Infatti se prima il calendario saldi 2017 segnava date diverse per ogni regione, adesso si è deciso di stabilire un’unica data per ogni regione. Quando iniziano i saldi invernali 2017? A Roma, Milano, Napoli e Venezia si parte il 5 gennaio. Il giorno prima dell’Epifania si potrà iniziare ad accatastare capi con il 20 e 30% di sconto.

Ma anche in Veneto, Liguria, Calabria, Puglia e Basilicata si potrà procedere con l’acquisto della merce in saldo. Bisogna però essere cauti nella scelta, per evitare di portare a casa rimanenze di magazzino della passata stagione. Sta per finire l’attesa anche per Piemonte, Friuli, Umbria, Marche, Molise e Toscana, dove i saldi inverno 2017 iniziano sempre il 5 gennaio. Come pure in Emilia Romagna, Sardegna e Sicilia saranno affissi, a breve, i cartellini con tutte le percentuali di sconto.

Consigli per evitare truffe durante i saldi invernali 2017: cosa controllare

Prima di lasciarsi travolgere dalla febbre per gli acquisti, è bene rivedere alcune raccomandazioni per evitare spiacevoli sorprese. Infatti, non sono soltanto alcuni negozianti che possono trarre in tranello consumatori un po’ ingenui e distratti. Ma spesso la confusione e l’indecisione su cosa comprare può rivelarsi fatale per alcuni acquisti.

Ma allora, cosa comprare durante i saldi invernali 2017? Come riconoscere un capo della attuale collezione Autunno Inverno? Un consiglio utile potrebbe essere quello di fare un giro per negozi qualche giorno prima dell’inizio ufficiale dei saldi 2017. In questo modo si potranno già scegliere quali potrebbero essere i capi da acquistare con l’imminente arrivo della stagione dei ribassi. Inoltre, soffermarsi anche per provare un capo, scegliere la taglia ed il colore preferito, permetterà di guadagnare tempo in caso di confusione nei camerini. Altro consiglio utile è quello di segnare il prezzo originario della merce di proprio interesse. Così si eviteranno possibili raggiri futuri.

Al momento dell’acquisto i consumatori devono controllare che il capo provato o che sta per essere acquistato non presenti difetti. I negozianti non sono tenuti al cambio, quindi è bene informarsi prima se è possibile effettuare poi un eventuale reso e quali sono le scadenze da ricordare. Infine il cartellino d’acquisto deve contenere, in maniera chiara e leggibile, il prezzo originario di un capo e la percentuale di sconto applicata.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy