• Google+
  • Commenta
21 novembre 2005

“Ricordi di pane” di scena al Teatro Vascello di Roma

Giovedì 24 novembre 2005 ore 17,00 (durata dello spettacolo 50 minuti) presso il Teatro Vascello, le scuole di teatro, Cral, Università, Centri AnziaGiovedì 24 novembre 2005 ore 17,00 (durata dello spettacolo 50 minuti) presso il Teatro Vascello, le scuole di teatro, Cral, Università, Centri Anziani potranno beneficiare di un prezzo di favore per almeno gruppi di 5 persone: 2 omaggi e 3 ridotti a 10,00 euro.
In più è partita per gli studenti delle tre università di Roma Una campagna abbonamenti Irresistibile 5 spettacoli a scelta 15,00 euro sulle due sale del Teatro Vascello: sala 1 e sala 2.
Dal 22 novembre al 23 dicembre, andrà in scena: “Ricordi di pane” di Ciro Parodo
Regia Susanna Mannelli
Con Angela Plaisant, Daniela Concas, Felipe Moretti
info e prenotazioni 06 5881021

Tre giovani panettiere, durante la panificazione notturna, svelano i segreti, tramandati da generazioni,che trasformano l’impasto d’acqua e farina in buon pane. Uno di questi consiste nel raccontare storie all’impasto, “storie di Gente antica”.
Questo è il viatico per i tre racconti, basati su tre miti di pane e di vino della cultura occidentale. Il primo è quello di Dioniso e Ampelo, la creazione della vite, la nascita del vino ed i suoi effetti. Il secondo, il mito di Demofoonte in cui il mistero della trasformazione come insegna Demetra è affidato al tempo, …il segreto fondamentale per fare del buon pane è il tempo di cottura”. Il terzo, racconta le nozze di Cana, quando nel Vangelo di Giovanni, Gesù trasforma l’acqua in vino. Le tre narrazioni si articolano attraverso cifre stilistiche diverse,dalla drammatizzazione alla narrazione cinematografica, all’affabulazione del racconto diretto. Le storie sono legate dallo stretto rapporto delle tre panettiere con i loro irrinunciabili ricordi.

Google+
© Riproduzione Riservata