• Google+
  • Commenta
30 dicembre 2005

Messa al bando per i manifesti osè.

Vienna – 29 dicembre 2005
È stata decretata la rimozione dei discutibili manifesti osè affissi nelle strade di Vienna. I cartelloni pubblicitari dediVienna – 29 dicembre 2005
È stata decretata la rimozione dei discutibili manifesti osè affissi nelle strade di Vienna. I cartelloni pubblicitari dedicati all’Europa hanno suscitato scalpore e fatto scandalo a causa del loro carattere eccessivamente lascivo e provocatorio. Ad annunciare la decisione di rimuoverli, nel rispetto del pubblico pudore, sono stati i rappresentanti dell’iniziativa culturale “25 peaces” che si occupa del progetto “EuroPART”. L’idea di partenza era quella di mostrare sui cartelloni pubblicitari rotanti, i cosiddetti rolling boards, installati nelle maggiori strade di Vienna, la visione che dell’Europa hanno gli artisti. I 75 partecipanti provengono dai 25 Paesi facenti parte dell’Ue. I manifesti oggetto di discussione e pietra dello scandalo sono stati creati dai giovani artisti Carlos Aires e Tanja Ostojic.

Google+
© Riproduzione Riservata