• Google+
  • Commenta
30 dicembre 2005

Messa al bando per i manifesti osè.

Vienna – 29 dicembre 2005
È stata decretata la rimozione dei discutibili manifesti osè affissi nelle strade di Vienna. I cartelloni pubblicitari dediVienna – 29 dicembre 2005
È stata decretata la rimozione dei discutibili manifesti osè affissi nelle strade di Vienna. I cartelloni pubblicitari dedicati all’Europa hanno suscitato scalpore e fatto scandalo a causa del loro carattere eccessivamente lascivo e provocatorio. Ad annunciare la decisione di rimuoverli, nel rispetto del pubblico pudore, sono stati i rappresentanti dell’iniziativa culturale “25 peaces” che si occupa del progetto “EuroPART”. L’idea di partenza era quella di mostrare sui cartelloni pubblicitari rotanti, i cosiddetti rolling boards, installati nelle maggiori strade di Vienna, la visione che dell’Europa hanno gli artisti. I 75 partecipanti provengono dai 25 Paesi facenti parte dell’Ue. I manifesti oggetto di discussione e pietra dello scandalo sono stati creati dai giovani artisti Carlos Aires e Tanja Ostojic.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy