• Google+
  • Commenta
9 dicembre 2005

San Pietro al Tangaro: disservizi dell’Ufficio Postale

L’avvenuta contrazione del personale in servizio presso il locale Ufficio Postale sino alla sua riduzione ad un solo operatore crea enormi e crescenL’avvenuta contrazione del personale in servizio presso il locale Ufficio Postale sino alla sua riduzione ad un solo operatore crea enormi e crescenti disagi all’utenza oltre che disservizi di ogni genere che provocano continue e giustificate lamentele da parte dell’intera cittadinanza. Si tratta di una situazione non più sopportabile di fronte alla quale il sindaco Pietro Franco ha chiesto l’immediato intervento della Filiale delle Poste Italiane S.p.A. di Sala Consilina oltre che della Direzione Provinciale di Salerno. Nella richiesta il primo cittadino evidenzia, fra l’altro, come l’unico operatore rimasto in servizio, nonostante tutta la sua buona volontà ed il suo grande impegno, non riesca ad assicurare l’espletamento di tutti i servizi (posta, versamenti, pensioni, incassi conti correnti, investimenti, etc.). E tutto questo mentre gli utenti sono costretti a lunghe e snervanti attese, che, a volte, si concludono con il dovere rimandare al giorno successivo le operazioni postali programmate. Da qui la richiesta da parte del sindaco dell’immediato invio di altro personale che possa assicurare il pieno funzionamento dell’ufficio, riportandolo ai livelli operativi del passato quando, proprio perché esempio di grande efficienza, serviva non soltanto l’utenza locale ma anche quella dei centri vicini, quali Atena Lucana, Polla, San Rufo e Sant’Arsenio. Allora l’attesa degli utenti, anche in caso di forte affollamento, non superava mai i dieci minuti. Ora, invece, le attese sono lunghissime, tanto che spesso gli utenti sono costretti a rimandare ad altro giorno le operazioni postali programmate. Cosa per la quale, sottolinea il sindaco, “si potrebbero anche ipotizzare gli estremi di interruzione di pubblico servizio, con tutte le conseguenze e le responsabilità che questo comporta”.

Google+
© Riproduzione Riservata