• Google+
  • Commenta
16 febbraio 2006

Aviaria: non esistono rischi nel salernitano

In seguito ai recenti fatti relativi al ritrovamento del cigno in un laghetto di Nocera Inferiore e della cornacchia grigia nella zona di Battipaglia,In seguito ai recenti fatti relativi al ritrovamento del cigno in un laghetto di Nocera Inferiore e della cornacchia grigia nella zona di Battipaglia, l’Ordine dei medici veterinari della prov. di Salerno dichiara che al momento non esistono sul territorio salernitano rischi di influenza aviaria. Le zone a rischio sono quelle interessate dalle rotte migratorie della fauna ornitica. L’area potenzialmente a rischio è l’oasi di Persano. Inoltre l’Ordine dei medici Veterinari della provincia di salerno rassicura i consumatori sulla salubrità delle carni avicole e uova purchè ben cotte.
Redazione Bussola24

Google+
© Riproduzione Riservata