• Google+
  • Commenta
2 febbraio 2006

Il Teatro siciliano approda nel Vallo di Diano

Terzo appuntamento domani a Sala Consilina con la rassegna nazionale di teatro amatoriale “Teatro in Sala”. Alle ore 20,30 nell’Auditorium dell’

Terzo appuntamento domani a Sala Consilina con la rassegna nazionale di teatro amatoriale “Teatro in Sala”. Alle ore 20,30 nell’Auditorium dell’ITIS si esibirà la Compagnia “ContaminaZio” di Agrigento che proporrà “Bellissima Maria” per la regia di Giovanni Volpe. Bellissima Maria, dalla struttura a thriller, viene definito dall’autore Roberto Cavosi un noir sensuale e misterioso. L’opera, che vanta, fra l’altro, il Premio Riccione Teatro 2001, è soprattutto una storia d’amore e di maledizioni in cui il bene e il male, la vita e la morte, danzano insieme a ritmo di un mambo cannibale e tutti si affannano per rispondere a una domanda tanto banale quanto imprescindibile: “Vale la pena di vivere?”. Tre donne, tre figure femminili di grande fascino, sono al centro del lavoro: Erodiade, la Beata Vergine e una “novella” Fedra nei panni della Bellissima Maria. Roberto Cavosi è uno degli scrittori teatrali più seri e impegnati nella ricerca drammaturgica contemporanea. È autore di vari radiodrammi, sceneggiati televisivi e radiofonici tra i quali “Oltre la barricata” , “Il mago Merlino”, “Aglaja” e “Teatrogiornale”. “Siamo tutti pienamente soddisfatti di questa X edizione di teatro amatoriale, sottolinea il sindaco, Gaetano Ferrari. Il pubblico è sempre numeroso, ottima la qualità degli spettacoli, di grande prestigio le compagnie teatrali che si esibiscono. Insomma meglio di così non potrebbe andare. Tutto questo mentre cresce fra la gente la cultura del teatro cosa della quale siamo davvero orgogliosi”.

Google+
© Riproduzione Riservata