• Google+
  • Commenta
17 febbraio 2006

Occhio al verme nella mela…

Anche il sistema operativo Mac ha un suo bel worm. Lo annuncia il sito di news legato alla comunità MacIntosh Macrumors.com. Si chiama OSX/Leap.A

Anche il sistema operativo Mac ha un suo bel worm. Lo annuncia il sito di news legato alla comunità MacIntosh Macrumors.com. Si chiama OSX/Leap.A ed è stato classificato da Sophos (la nota azienda di protezione delle imprese da virus e spam) il primo virus su piattaforma Mac. OSX/Leap.A è apparso improvvisamente all’interno di un forum, e promette screenshot per OSX (il sistema operativo del Mac). Il worm si mostra compresso in formato .tgz e sta all’utente inconsapevole scompattarlo creando un file immagine. Ma attenzione, è un file eseguibile che richiede di inserire la password di amministratore di sistema, con la quale gli è possibile penetrare nella macchina con il massimo livello di diritti (praticamente modificare o corrompere qualsiasi tipo di file, cartella o impostazione di sistema)
Macrumors.com assicura che il worm, se non eseguito direttamente dall’utente, è del tutto inoffensivo e il rischio di contagio praticamente nullo.
L’evoluzione della pirateria, dunque, comincia timidamente ad affacciarsi alle piattaforme finora considerate ‘minori’ (non in termini di potenza e prestazioni, quanto in utilizzo da parte del grande pubblico). Anche se OSX/Leap.A non è propriamente il primissimo virus per Mac, coloro che fino ad oggi si trinceravano dietro i sistemi OSX dovrebbero cominciare ad entrare nell’ottica Windows, dove il periocolo è in agguato ad ogni click. Certo è che nonostante le continue misure anti-hacking sfornate da antivirus, firewall e software di rete, la miglior difesa resta sempre l’attenzione: se un programma sconosciuto vi chiede di digitare nome, cognome, password e conto corrente bancario, consiglio di rifletterci qualche minuto!

Google+
© Riproduzione Riservata