• Google+
  • Commenta
23 febbraio 2006

One Vision 2006: fotografare la vita, combattere l’HIV/AIDS

Contro il pregiudizio e la discriminazione spesso associati all’HIV e all’AIDS, il concorso fotografico europeo One Vision2006 propone quest’anno il tContro il pregiudizio e la discriminazione spesso associati all’HIV e all’AIDS, il concorso fotografico europeo One Vision2006 propone quest’anno il tema: “La vita comincia oggi”. Promosso dalla Bristol-Myers Squibb e aperto a fotografi professionisti e non, il concorso europeo (Austria, Francia, Germania, Grecia, Italia, Portogallo, Regno Unito, Spagna) è un progetto per lo sviluppo di una maggiore consapevolezza intorno a questa terribile malattia. E’ importante comprendere, infatti, che i malati di AIDS – in Italia circa 55000 dall’inizio dell’epidemia (fonte: Istituto Superiore di Sanità) – sono costretti a combattere non solo contro la propria malattia, ma anche situazioni di emarginazione e incomprensione. Queste sono, il più delle volte, causate dall’ignoranza e dalla cattiva informazione ed è proprio su questo aspetto che si concentra One Vision 2006. L’opinione pubblica – dichiara Christian Saout, presidente dell’Associazione Francese AIDES, partner di One Vision – a volte ha l’idea sbagliata che, con l’arrivo di nuovi trattamenti, i problemi cessino; questo causa uno spesso mantello di silenzio intorno a chi soffre. Il focus principale di One Vision è proprio ribaltare questo equilibrio e cambiare il modo in cui l’epidemia dell’HIV/AIDS viene percepita dalla gente. Con questa mission One Vision porterà in giro per l’Europa le fotografie selezionate dalla giuria, che saranno premiate con quote di denaro che vanno dai 1000 euro (Premio Nazionale, per ciascuna nazione partecipante) ai 5000 euro (Primo Premio). La scadenza per la presentazione delle opere è il 15 Marzo 2006. Tutte le informazioni sono contenute nel sito web ufficiale del concorso: www.onevision2006.org.

Google+
© Riproduzione Riservata