• Google+
  • Commenta
17 febbraio 2006

Parma: nasce un’impresa virtuale alla facoltà di economia

Il 20 febbraio alle ore 14.00 sarà presentata presso la Facoltà di Economia – ed inizierà la propria attività – NoRisk S.r.l. un’impresa “virtuale” geIl 20 febbraio alle ore 14.00 sarà presentata presso la Facoltà di Economia – ed inizierà la propria attività – NoRisk S.r.l. un’impresa “virtuale” gestita dagli studenti. Si tratta di un progetto formativo promosso e coordinato dal Professor Eugenio Pavarani. Il progetto è stato condiviso e supportato dal Rettore e dal Direttore Amministrativo dell’Ateneo ed è stato inserito dal Consiglio di Facoltà nei percorsi didattici dei Corsi di Laurea dell’area aziendale.
Il progetto si avvale della collaborazione dello Studio Garulli Insurance Broker S.r.l. il cui titolare, il Ragionier Roberto Garulli, assumerà il ruolo di Presidente “virtuale” della società. Lo studio Garulli fungerà da impresa “madrina” agevolando il processo di simulazione di diversi profili dell’attività.
Gli altri “soci” di NoRisk S.r.l. sono il Professor Daniele Gualdi e i dottori Elisa Bocchialini, Gian Marco Chiesi e Giovanni Canali. Essi saranno operativi all’interno dell’impresa assumendo i ruoli, rispettivamente, di Amministratore Delegato e di Direttori dei tre Dipartimenti in cui si articola l’organizzazione dell’impresa.
NoRisk interagirà con le oltre 5.000 imprese virtuali attive nel mondo (oltre 400 in Italia), con la Centrale di Simulazione italiana che ha sede a Ferrara e con la Centrale Europea che ha sede ad Essen in Germania. L’impresa opererà nel campo della sicurezza aziendale. Erogherà servizi di consulenza sull’analisi e sulla copertura dei rischi puri e dei rischi finanziari, venderà coperture assicurative e commercializzerà prodotti per la sicurezza sui luoghi di lavoro.
I 30 studenti “assunti” da NoRisk saranno anche seguiti dal Professor Claudio Cacciamani, docente dei corsi di “Gestione delle Imprese di Assicurazione” e di “Rischi operativi aziendali” e dal Dottor Giorgio Tavani, specialista in psicosociologia delle organizzazioni e collaboratore di numerose imprese e banche nel campo della selezione del personale e della diagnosi del clima organizzativo. Tavani collaborerà al progetto con la funzione di presidio delle dinamiche interpersonali per farle “riconoscere” agli studenti affinché questi possano imparare a gestire con maggiore consapevolezza i profili comportamentali quando, in futuro, accederanno ai luoghi di lavoro “reali”.
Nei primi giorni di lavoro, gli studenti si avvarranno della consulenza di due professionisti che collaborano con la Facoltà di Economia: il notaio Angelo Busani per le procedure inerenti la costituzione della società ed il dottor Pietro Valla, consulente del lavoro, per i problemi inerenti i rapporti contrattuali con il personale dell’impresa.
Il progetto è finalizzato a promuovere modalità di apprendimento attive e responsabilizzanti e ad attenuare i problemi che gli studenti spesso incontrano all’atto dell’inserimento nei contesti lavorativi avendo maturato una conoscenza diretta ed attiva di procedure e di adempimenti operativi, avendo sviluppato capacità comportamentali, avendo acquisito una migliore percezione delle proprie attitudini a ruoli e mansioni.

Google+
© Riproduzione Riservata