• Google+
  • Commenta
8 febbraio 2006

Unimore: seminario su Mercato e Pubblica Amministrazione

Per iniziativa dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e dell’Ufficio territoriale del Governo – Prefettura di Modena prosegue la serie Per iniziativa dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e dell’Ufficio territoriale del Governo – Prefettura di Modena prosegue la serie di appuntamenti previsti nell’ambito dei cicli seminariali dedicati a “Istituzioni e dinamiche del diritto”, oggetto di una specifica collaborazione, definita in accordo con la Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno, intesa a favorire la formazione e l’aggiornamento del personale dello Stato e lo scambio di esperienze tra le diverse Istituzioni interessate, nonché a consentire l’accoglienza di studenti in stage presso la medesima Prefettura.

“La collaborazione instaurata con la Prefettura di Modena – sottolinea il Rettore prof. Gian Carlo Pellacani – rappresenta un fondamentale tassello nella costruzione di un’Università sempre più attenta ai bisogni del territorio e capace di comprendere i processi di modificazione istituzionale, normativa, politica, economica e sociale che si vanno affermando nella nostra società. Dalla sua particolare prospettiva, infatti, la Prefettura costituisce indubbiamente un osservatorio privilegiato ed è in grado di indirizzare il lavoro e l’attività delle altre istituzioni, oltre che essere fermento per la promozione, nel senso più ampio, della cultura. Lo testimoniano le tematiche scelte come materia di questi incontri: il loro spessore e la loro valenza va ben oltre l’ambito locale, suggerendo problematiche e riflessioni di ampio spessore”.

Dopo un primo incontro, dove si è posto l’accento sulle problematiche dei rapporti tra Stato e mercato, un secondo appuntamento, sostenuto dalla Banca Popolare dell’Emilia Romagna, dal Banco Popolare di Verona e Novara, da Unicredit, dalla Camera di commercio di Modena e dalla Confindustria Modena, venerdì 10 febbraio 2006 proporrà di soffermarsi sulla problematica del ruolo rivestito, in tale quadro, dalla pubblica amministrazione.

“Sul tema Amministrazione del mercato e Amministrazione nel mercato continua – afferma il Prefetto Dr. Giuseppe Ferorelli – il ciclo di seminari voluti d’intesa con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia al fine di offrire un momento di approfondimento e spunti di rinnovata riflessione su argomenti di forte attualità ai funzionari delle Amministrazioni pubbliche e di enti privati.
In particolare la giornata del 10 febbraio, dedicata agli interventi del Pubblico nell’economia e nel mercato, è volta a porre in evidenza le interazioni ed i rapporti tra Amministrazioni ed imprese, aprendo un confronto su aree tematiche di generale interesse”.

Nelle società contemporanee il mercato si coniuga inevitabilmente con quote più o meno ampie d’intervento statale, del quale la pubblica amministrazione è lo strumento operativo essenziale sotto i profili più diversi: dalle funzioni di controllo e garanzia a quella di promozione dello sviluppo, ad esempio tramite l’erogazione di sovvenzioni ed incentivi alle imprese. In questo discorso risultano coinvolti tutti i livelli istituzionali, a cominciare da quelli comunitario e centrale per arrivare – soprattutto dopo la riforma del titolo V della Costituzione – a quello regionale e locale, mentre la pubblica amministrazione rappresenta, in termini d’efficienza ed efficacia, un formidabile fattore di competitività del sistema paese di fronte ad un contesto internazionale sempre più globalizzato.

“In una simile prospettiva – chiarisce il prof. Aljs Vignudelli, ordinario di Diritto Costituzionale all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e coordinatore del ciclo – viene in considerazione pure il progressivo ingresso nel nostro ordinamento della figura delle autorità amministrative indipendenti, viste quali strumenti per ridurre il coefficiente di politicità delle scelte pubbliche in materia economica, tramite un approccio più tecnico nella ricerca delle soluzioni. Tutto ciò tenuto conto del fatto che i soggetti pubblici non agiscono solo nella veste di istanza di regolazione, poiché non di rado sono direttamente presenti sulla scena dell’economia sia in quanto investiti del compito di fornire, nell’ambito del cosiddetto Stato sociale, una serie di prestazioni (basti pensare all’istruzione, alla sanità ed ai trasporti), sia in qualità di acquirenti e committenti di determinati beni e servizi. Il che, da un lato, richiede di definire le condizioni della loro convivenza e della loro collaborazione coi soggetti privati e, dall’altro lato, pone l’ulteriore problema della qualificazione e selezione delle imprese da coinvolgere nella realizzazione dei fini pubblici”.

Sono queste le problematiche, che verranno toccate nell’incontro“Amministrazione del mercato e amministrazione nel mercato” ospitato alle ore 9,00 alla Sala del Teatro Fondazione San Carlo (via San Carlo 5) a Modena e che vedranno la presenza di alcuni dei più autorevoli giuristi italiani: dal prof. Franco Gaetano Scoca (Univ. La Sapienza di Roma), che si soffermerà su “La collaborazione tra pubblico e privato” al prof. Nino Longobardi (Univ. dell’Aquila) che affronterà “La regolamentazione ed i controlli: le autorità amministrative indipendenti”, dal prof. Alberto Romano (Univ. La Sapienza di Roma), che discetterà su “I nuovi artt. 19 e 20 della legge 241/90 dopo la legge sulla competitività”, al prof. Michele Pallottino (Univ. La Sapienza di Roma), che porrà l’accento su “Il nuovo sistema di qualificazione delle imprese ai fini della partecipazione alle gare”. Il pomeriggio proseguirà coi contributi di: prof. Aristide Police (Univ. Tor Vergata di Roma) “La certificazione antimafia e l’attività di impresa”; prof. Giacinto Della Cananea (Univ. Federico II di Napoli) “Le sovvenzioni e gli incentivi per le imprese”; prof. ssa Licia Califano (Univ. di Urbino) “Le competenze delle amministrazioni regionali in materia economica” e prof. Federico Casolari (Univ. di Modena e Reggio Emilia) “La disciplina comunitaria degli aiuti alle imprese: recenti sviluppi”.

Google+
© Riproduzione Riservata