• Google+
  • Commenta
10 marzo 2006

A Torino i IX Giochi paraolimpici: Torna la fiamma del braciere Olimpico

“Passion lives here”. E’ da oltre un mese che questa frase veste con striscioni e cartelli la città a cinque cerchi. Ed a chi si domandasse cosa signi“Passion lives here”. E’ da oltre un mese che questa frase veste con striscioni e cartelli la città a cinque cerchi. Ed a chi si domandasse cosa significhi questo motto, suggeriamo di fare un salto tra il 10 e il 19 marzo alla IX edizione dei Giochi Paralimpici Invernali di Torino 2006.

Arrivano da oltre 40 nazioni, sono un esercito di 1.300 persone. Gli atleti Paralimpici ritraggono ancor più la passione che è alla base dalla pratica sportiva, sfidando i propri limiti e mostrandoci ancora una volta la loro abilità!

Le discipline praticate saranno 5: sci alpino, sci di fondo, biathlon, hockey su ghiaccio e curling. Compagni di gara saranno slittini e bastoncini “speciali”, carabine dotate di segnalatori acustici per non vedenti, stecche che servono per spingersi sul ghiaccio e colpire il disco.

Le gare si svolgeranno tra Torino, Pinerolo, Pragelato e Sestriere, sfruttando gli impianti lasciati in eredità dalle Olimpiadi. Le premiazioni torneranno in Piazza Castello, già Medal Plaza, accompagnate certamente da concerti e spettacoli.

Al termine dei Giochi, il Sistema Paralimpico di Torino 2006 rimarrà un polo di eccellenza per gli sport disabili, rappresentando certamente un esempio di progettazione integrata e versatile.

Google+
© Riproduzione Riservata