• Google+
  • Commenta
29 marzo 2006

AIDS nell’uomo e negli animali

Per la giornata di studi che ha avuto luogo a Vallo della Lucania è stato scelto un titolo breve e conciso, così come diretto ed immed
Per la giornata di studi che ha avuto luogo a Vallo della Lucania è stato scelto un titolo breve e conciso, così come diretto ed immediato è stato il modo di affrontare il delicato argomento che è e resta sempre di grande attualità.
L’iniziativa, voluta dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASL SA/3 nell’ambito dell’attività formativa del 2006, è stata coordinata dai medici veterinari dell’ASL Domenico Nese e Claudio Mucciolo, ed ospitata nell’aula consiliare dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania.
La giornata di studi ha avuto l’obiettivo, ampiamente raggiunto, di fornire gli strumenti necessari per una conoscenza non superficiale ma consapevole dell’AIDS nell’uomo, sulle modalità di trasmissione, sulla diagnosi, e per offrire nozioni utili sullo studio retrovirale negli animali. Inoltre, considerato il ruolo importantissimo della prevenzione, il convegno è stato utile per conoscere le novità e gli aggiornamenti relativi sia alla terapia che alla profilassi della temutissima malattia.
L’iniziativa ha inteso rivolgersi in particolar modo ai veterinari per favorirne la formazione circa un argomento che è sempre di grande importanza per il mondo della veterinaria. Diversi gli argomenti trattati: eziologia, patogenesi, epidemiologia e modelli animali di studio dell’infezione retrovirale – nuove frontiere terapeutiche e nuove frontiere vaccinali dell’AIDS.
Interessatile, in particolare per i 65 veterinari dirigenti, per i 25 medici dirigenti dell’Asl SA/3, per i 15 veterinari liberi professionisti ai quali l’evento era rivolto, le relazioni sui diversi argomenti tenute da docenti universitari e da medici provenienti da università e ospedali di altre parte d’Italia, i quali hanno fornito un quadro ampio degli ultimi aggiornamenti sull’infezione virale.

Google+
© Riproduzione Riservata