• Google+
  • Commenta
14 marzo 2006

Cosa vogliono le donne?

Cosa desiderano davvero le donne? Quesito vecchio quasi quanto il mondo; domanda da un milione di dollari.
Neppure Freud, padre della psicanali

Cosa desiderano davvero le donne? Quesito vecchio quasi quanto il mondo; domanda da un milione di dollari.
Neppure Freud, padre della psicanalisi, riuscì a dare una risposta.
Ultimamente ci hanno provato due sociologi, Bradford Wilcox e Steven Nock, pubblicando sulla rivista “Social Forces” i dati della loro ultima ricerca:
Tre i fattori, secondo la suddetta indagine, che sarebbero determinanti per rendere una donna realmente felice:
attenzione verso la propria compagna: essere cioè capaci di ascoltarla e di capirne le esigenze; grande capacità di dare e ricevere affetto; garantire un benessere economico. “La nozione di cosa rende un matrimonio felice è cambiata continuamente negli ultimi cento anni”, ha osservato Wilcox, “un secolo fa per le mogli era importante che il marito fosse un forte lavoratore; poi ci fu il bisogno di un atteggiamento egualitario all’interno della coppia; oggi la richiesta principale all’uomo sembra essere di carattere prettamente emotivo” ed economico, come si è visto. Tuttavia, a non dare troppo peso allo studio è Stephanie Coonts, autrice del libro “Matrimonio, la sua storia dall’ obbedienza all’intimità”.
Secondo la Coonts tutto mostra semplicemente che le donne sono più felici quando fanno ciò che individualmente vogliono, sia esso lavorare in casa o fuori.
Mentre Wilcox parte dall’analisi del genere femminile, la Coonts dalla singola individualità di ogni donna.
Quale dei due metodi sia il migliore, da incompetente, quale sono, di studi sociologici, davvero non saprei.
Ma certo che, ripeto, da profano, mi resta difficile pensare che la personalità di una persona dipenda in gran parte dall’appartenenza all’uno o all’altro sesso .

Google+
© Riproduzione Riservata