• Google+
  • Commenta
14 marzo 2006

Decise le date delle elezioni amministrative

Al voto gli italiani il 28 e il 29 maggio, mentre per i ballottaggi saranno chiamati alle urne, in data 11 e 12 giugno, diciannove milioni di cittadinAl voto gli italiani il 28 e il 29 maggio, mentre per i ballottaggi saranno chiamati alle urne, in data 11 e 12 giugno, diciannove milioni di cittadini in 1.307 comuni, di cui 28 sono capoluoghi. In Sicilia si voterà per 11 province e per le regionali; in Friuli Venezia Giulia, si svolgeranno in contemporanea con le politiche. E proprio queste ultime, le elezioni politiche del 9 e 10 aprile, sono state investite da una forte innovazione: i “lenzuoli”. Questo l’ appellativo assegnato alle schede elettorali, le cui dimensioni fanno predire la necessità di “urne extra large”. Si stima di 65 centimetri e di 23 centimetri rispettivamente la larghezza e l’ altezza delle schede.
Il ministro dell’ interno Pisanu ha motivato tale scelta con la necessità di donare, a chi si reca a votare, la possibilità di visualizzare orizzontalmente tutti i simboli, in quanto un ordine verticale avvantaggerebbe, ingiustamente, i partiti favoriti dalla sorte nell’ estrazione: con la scheda poggiata su un piano piccolo, per gli elettori sarebbero visibili solo i primi quattro simboli. Pisanu tende inoltre a precisare che l’ innovazione è appoggiata anche dalle forze dell’ opposizione.
E mentre i senatori escono dalle schede gialle, sarà di colore rosa la scheda che permetterà di
eleggere i deputati della camera.

Google+
© Riproduzione Riservata